Risotto al caprino fresco ed agnello

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmail Porzioni: 4 – Calorie per porzione: 502 –  Durata della preparazione: 120 – Durata della cottura del riso: 16 – Difficoltà di esecuzione: Alta –  Varietà di Riso utilizzata: Carnaroli – Vegetariana: No –  Tipo di cottura: Fornello – Utensili da cucina: padella, casseruola coltelli,...

Porzioni: 4 – Calorie per porzione: 502 –  Durata della preparazione: 120 – Durata della cottura del riso: 16 – Difficoltà di esecuzione: Alta –  Varietà di Riso utilizzata: Carnaroli – Vegetariana: No –  Tipo di cottura: Fornello – Utensili da cucina: padella, casseruola coltelli, mestolo, pentolino di rame – Provenienza: Sardegna

Ingredienti:

Nome Q.tà Note KCal
riso 200 grammi 664
agnello 300 grammi carrè 477
Grana padano 130 grammi 499,2
uovo, albume 5 numero 215
zucchero 10 grammi di canna 39,2
vino bianco 1 decilitri secco 70
Marsala 0,5 decilitri 101,5
aceto di vino rosso 10 grammi balsamico di Modena 0,4
brodo di carne 2 litri di pollo 14
scalogno 40 grammi 8
timo 5 grammi 4,75
sale Q.B.
pepe Q.B.
100 gr fieno biologico sterilizzato Q.B.
gr 50 di semolino Q.B.
gr 100 fegato d’agnello Q.B.
gr 50 animelle d’agnello Q.B.
n. 2 rognoncini d’agnello Q.B.
gr 60 caprino fresco Q.B.

Preparazione:

Soffriggete lo scalogno tritato nell’olio, aggiungete il riso e tostatelo per alcuni minuti, bagnate con il vino bianco, fatelo evaporare e continuate la cottura, avendo cura di aggiungere il brodo, a poco a poco. A cottura quasi ultimata, aggiungete ed amalgamate al risotto il caprino e spolverate con il timo fresco tritato. Nel frattempo, a parte rosolate il carré di agnello, il fegato, le animelle ed i rognoncini con olio di oliva, rispettando i diversi tempi di cottura, salate e pepate e conservate il sugo d’agnello prodotto durante la cottura. In un pentolino di rame, fate caramellare lo zucchero, aggiungete poi il marsala secco, l’aceto balsamico ed il sugo di agnello, riducendo il tutto di un quarto e conservate a parte. In un pentolino di rame, fate caramellare lo zucchero, aggiungete poi il marsala secco, l’aceto balsamico ed il sugo di agnello, riducendo il tutto di un quarto e conservate a parte. Per fare il cestino di formaggio, prendete una padella, oliatela leggermente e portatela a temperatura. Coprite il fondo con il Grana padano versato a pioggia e il semolino precedentemente mescolati, lasciate sciogliere il composto e, successivamente, sistematelo nella salamandra, finchè risulti di un bel colore dorato. Estraete quindi dalla salamandra e, dopo averlo tolto ancora caldissimo dalla padella, modellatelo in una tazza a forma di cestino. Per il nido di fieno, lavate ed asciugate il fieno, mischiatelo con gli albumi montati a neve, modellatelo a scodella e passatelo in forno a 150 gradi per un paio di minuti. Sistemate nei rispettivi piatti il fieno a forma di nido, quindi sul fieno il cestino di Grana. Riempite il cestino con il risotto, sistemandovi sopra il fegato, il carré tagliato a costolette (2 per porzione), i rognoncini e le animelle ed irrorate con la salsa preparata in precedenza. Guarnite con un rametto di timo.

Categorie
Ricetta
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI