LA THAILANDIA ESPORTERÀ MENO

Gli esportatori di riso rivedono gli obiettivi commerciali
Gli esportatori di riso della Thailandia a fine luglio hanno abbassato il loro obiettivo di esportazioni annuali a 9 milioni di tonnellate, da 9,5 milioni già indicati in precedenza, dopo un forte calo delle spedizioni nel primo semestre a causa di una forte baht e di ampie scorte globali. Lo riferisce l’agenzia Reuters.  Le esportazioni di riso della Thailandia da gennaio a giugno sono diminuite del 19,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ha affermato la Thai Rice Exporters Association.

«Con volumi di spedizioni in costante calo da gennaio, la nostra migliore prestazione sarebbe di 9 milioni di tonnellate», ha detto ai giornalisti Charoen Laothamatas, presidente del gruppo esportatori.

Il nuovo obiettivo si assesta a circa il 20% in meno rispetto agli 11,23 milioni di tonnellate che la Thailandia, il secondo esportatore mondiale di riso dopo l’India, ha commercializzato all’estero nel 2018. Il volume di quest’anno dovrebbe valere circa 4,7 miliardi di dollari, in calo del 17% rispetto al 2018.

La Tailandia ha perso quote di mercato rispetto al principale concorrente, il Vietnam, a causa di un rafforzamento del baht thailandese, la valuta con le migliori performance asiatiche, che all’inizio di questo mese ha raggiunto i suoi livelli più forti da più di sei anni a questa parte.
Il riso bianco spezzato al 5% di riferimento della Thailandia RI-THBKN5-P1 è stato quotato la scorsa settimana a circa $ 401- $ 402 a tonnellata su base free-on-board (FOB), ben al di sopra di un grado simile dal Vietnam, che era quotato a $ 350 per tonnellata . RI-VNBKN5-P1, mentre la varietà parboiled spezzata al 5% di riferimento dell’India RI-INBKN5-P1 veniva scambiata a circa $ 374- $ 377 per tonnellata. Inoltre, riferisce il quotidiano online Bangokpost.com, i quantitativi destinati all’export potrebbero ulteriormente diminuire a causa della siccità,
conseguenza della mancanza di precipitazioni: se le condizioni climatiche attuali continueranno anche ad agosto, l’export potrebbe non superare gli 8,5 milioni di tonnellate, il volume più basso da sette anni a questa parte. Autore: Manuela Indraccolo

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI