HOGAN FA VISITA AI SUOI AMICI ASIATICI

Viaggio in Oriente per il Commissario europeo, favorevole alla direttiva che ha stroncato il settore risicolo.

eu-flagA dispetto dell’attesa creata dall’Ente Risi, che ha annunciato in gennaio un summit dei produttori europei a Milano, sarà molto ma molto arduo smontare la politica europea di preferenza del riso asiatico. Infatti, dopo la doccia scozzese che il ministro Martina ha riservato ai risicoltori in occasione del Forum di Confagricoltura, prendendo le distanze dall’ipotesi di reintrodurre dazi e limiti alle importazioni, si profila una visita funesta del commissario europeo all’agricoltura Phil Hogan in Vietnam e Indonesia, con una tappa a Singapore, dal 2 al 9 novembre prossimi.

Hogan, infatti, si è dichiarato favorevole all’accordo «Everything but arms» che ha consentito al riso asiatico di invadere i mercati europei a dazio zero, e sarà accompagnato nel suo viaggio da una delegazione economica composta da rappresentanti di aziende agro-alimentari e organizzazioni di produttori degli Stati membri dell’Ue: non è noto, ma è alquanto improbabile, che nel pool ci siano anche i big dell’industria risiera. 

La delegazione farà anche una sosta a Singapore il 6 e 7 novembre.L’agenda prevede attività di promozione business-to-business a Hanoi, Ho Chi Minh City, Singapore e Jakarta, come seminari sulle condizioni del mercato locale, incontri con gli acquirenti professionali (importatori, distributori, grossisti, rivenditori, negozi specializzatisettore horeca ecc), visite di vendita al dettaglio, conferenze stampa e interviste con i media, anche una settimana del ristorante a Jakarta. Le attività saranno collegate alla fiera SIAL Interfood 2016.

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI