Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

FUNGICIDA ALLA PROVA DEL BRUSONE

da | 24 Set 2019 | NEWS

Quest’anno, Thiopron®, il fungicida di UPL adatto alla risicoltura biologica, è stato sottoposto ad un piccolo test nei terreni della cascina Motta di San Pietro Mosezzo (Novara). Si tratta di un prodotto assai utilizzato, con ottimi risultati, nella lotta all’Oidio su diverse colture. E’ un fungicida a base di zolfo in formulazione liquida con specifici coadiuvanti che lo rendono estremamente resistente al dilavamento. Il calibro omogeneo e predefinito delle micelle gli conferisce efficacia e selettività elevate. La sua composizione è per il 57,3% (pari ad 825 g/L) rappresentata da Zolfo puro. Il dosaggio consigliato su riso è di 4 – 8 L/ha ed il suo utilizzo prevede un massimo di 3 applicazioni all’anno. Tra gli agricoltori che lo hanno provato vi è Nino Chió, della Società Agricola Battioli Paola, situata presso la Cascina Motta, che racconta così la sua esperienza: «Abbiamo effettuato la prova con questo prodotto su 5 ha di terreno in cui si stava coltivando riso Gloria, dunque una varietà sensibile, senza riscontrare nessun attacco di Pyricularia o di altri funghi. Lo zolfo di Thiopron presenta una formulazione di semplice utilizzo. Questo fungicida si è dimostrato dunque efficace nella protezione dalla pianta dall’attacco del Brusone» (L’ARTICOLO PROSEGUE DOPO LA VIDEOINTERVISTA)

Il periodo estivo quest’anno ha presentato rischi elevati, come hanno dimostrato i bollettini BRUMAVA emessi a Nibbia e a Cameriano, località tra le quali è situato il campo oggetto del test, che non ha subito attacchi. «Il fatto che sia un formulato utilizzabile in agricoltura biologica lo rende molto interessante e con un ventaglio più ampio di mercato – osserva Chiò -. Il suo impatto ambientale è assai ridotto rispetto alle strobilurine, principali principi attivi alternativi, con i quali può essere anche miscelato, in agricoltura convenzionale, per una copertura più completa. Presenta un costo più contenuto rispetto ai suoi competitor e, inoltre, non sono previsti in etichetta dei tempi di carenza, permettendo una piena flessibilità nelle scelte colturali ed una difesa puntuale anche dagli attacchi tardivi, che causano Mal del Collo. Essa è, inoltre, una molecola diversa rispetto a quelle utilizzate in agricoltura convenzionale, permettendo un’alternanza che va a evitare l’insorgere di resistenze».

Thiopron® si propone, dunque, come un valido complemento dei fungicidi maggiormente utilizzati in risaia, presentando un’ottima facilità d’utilizzo – più semplice rispetto ai prodotti similmente composti, spesso difficili da mettere in opera nella preparazione della botte -, una buona efficacia ed un valore ecologico maggiore, come dimostra l’utilizzabilità in agricoltura biologica e il tempo di carenza nullo. Il formulato, come tutti i prodotti di copertura presenti in commercio, ha effetto esclusivamente preventivo e non curativo. «Va tenuto in considerazione per le proprie scelte agronomiche anche in agricoltura convenzionale, potendolo alternare o unire ad altri principi attivi, ottenendo una copertura più duratura ed efficace. Unica nota dolente, viene suggerito un passaggio in più, arrivando dunque a 3 utilizzi nel mese di necessità, avendo una persistenza più ridotta rispetto ai prodotti utilizzabili esclusivamente in convenzionale» commenta l’agricoltore. Autore: Ezio Bosso

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio