ASSOSEMENTI, DALL’ARA PRESIDENTE

FacebookGoogle+LinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailSarà Guido Dall’Ara a ricoprire il ruolo di presidente di Assosementi – Associazione Italiana Sementi, per i prossimi due anni. La nomina è avvenuta in occasione del Consiglio Direttivo...

assosementiSarà Guido Dall’Ara a ricoprire il ruolo di presidente di Assosementi – Associazione Italiana Sementi, per i prossimi due anni. La nomina è avvenuta in occasione del Consiglio Direttivo dell’Associazione che si è tenuto giovedì a Bologna. Dall’Ara, 62 anni, è al suo primo mandato come presidente dell’Associazione, dopo aver guidato per molti anni il Gruppo sementi di bietola. Succede a Paolo Marchesini, dimissionario dal dicembre scorso per i sempre più stringenti impegni aziendali. Di origini romagnole, il neo presidente ha lasciato di recente, dopo quarant’anni, la direzione della filiale italiana di Sesvanderhave, azienda sementiera internazionale originata dalla fusione tra le società Ses Europe e VanderHave, poi acquisita da Advanta ed infine trasferita nel 2005 sotto il controllo del gruppo francese Florimond Desprez.”Sono cosciente dell’impegno richiesto per guidare una struttura piccola, ma complessa come Assosementi – ha affermato Dall’Ara – che tiene insieme settori produttivi ed aziende anche molto diverse tra di loro, con inevitabili divergenze, che però devono essere ricondotte ad un interesse comune. Le priorità dell’azione dell’Associazione sono rappresentate, in questo momento, dalle prossime decisioni nazionali sulla Pac, in particolare sugli aiuti accoppiati e sull’auspicabile impiego di sementi certificate. Altri punti chiave – ha aggiunto il Presidente – sono la revisione della normativa europea sulle sementi e la salvaguardia del ruolo dell’industria sementiera in funzione dell’innovazione varietale, della qualità delle sementi e della tracciabilità delle produzioni agroalimentari”. (01.03.14)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI