ESONDAZIONE E PAURA A TRECATE

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailI canali non hanno retto alle piogge dei giorni scorsi e anche le aziende risicole sono state colpite nel Novarese. Sabato pomeriggio, il Terdoppio ha superato le sponde e invaso...

terdoppioI canali non hanno retto alle piogge dei giorni scorsi e anche le aziende risicole sono state colpite nel Novarese. Sabato pomeriggio, il Terdoppio ha superato le sponde e invaso i campi. «Non dormiamo di notte – spiega Paolo Ariatta a Simona Marchetti sulla Stampa -. La mia cascina, la Mirabella, è poco più in là del Terdoppio ma più in basso. Se si rompono gli argini, rischiamo di andare sotto. Ci vive ancora mio papà di 93 anni». La corrente in diversi tratti ha eroso la strada che costeggia il torrente. L’acqua in alcuni punti, non lontano dal ponte della tangenziale e da quello della ferrovia, ha sfondato le rive e allagato le risaie. A Trecate, di fronte alla cascina Soldagnina verso Sozzago, si è creata un’immensa distesa d’acqua. «Temiamo che si ripeta quanto accaduto il 26 dicembre – ricorda Paolo Pistoia, imprenditore agricolo trecatese -. L’acqua aveva invaso anche la strada per Sozzago e non si sapeva chi dovesse intervenire. Abbiamo rischiato che si allagasse il capannone in cui custodiamo il riso. Il raccolto di un anno». Si discute della manutenzione ordinaria della rete irrigua: «Spetta al Magistrato del Po decidere oppure al sindaco o al prefetto – aggiunge Ariatta insieme con Federico Aina della cascina Prati Brea -. Per ora si potrebbe sistemare tutto con poche migliaia di euro». Nelle scorse settimane le associazioni agricole hanno incontrato il prefetto: «Abbiamo chiesto – spiega Paola Battioli, presidente di Confagricoltura – che fossero le imprese agricole a eseguire le piccole opere per salvaguardare le rive. Ci è stato risposto che servono i progetti. Con una burocrazia così non andiamo da nessuna parte». Il Terdoppio era esondato già nel 2010 e nel 2011. (Foto di repertorio – Nell’immagine piccola, di Simone Parisotto, il maltempo nel Casalese) (02.03.14)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI