ALTO RISCHIO BRUSONE

...

brusoneAttenzione risicoltori: si passa dal rischio 1 di qualche settimana fa al rischio 3 (il più elevato) in tutte le aree monitorate dal Progetto “Lotta al brusone”della Provincia di Vercelli. Com’era prevedibile, dopo le piogge abbondanti e il rialzo delle temperature la Pyricuylaria grisea prospera. Lo rivelano i ricercatori dell’Università di Pavia, responsabile tecnico-scientifico del progetto: gli strumenti di monitoraggio (captaspore, modello matematico previsionale, sorveglianza fitosanitaria) a livello dell’intero territorio di sorveglianza hanno evidenziato un’infezione non uniforme «tuttavia l’inoculo infettivo nell’aria è ormai elevato, veniamo da un lungo periodo di condizioni ambientali molto favorevoli alla vitalità del fungo patogeno e, soprattutto, siamo in una fase vegetativa cruciale per la buona resa delle nostre varietà di riso» conferma la dottoressa Marinella Rodolfi dell’ateneo pavese. Si lancia per questo «un segnale di elevata attenzione ai tecnici e ai risicoltori». Passano a rischio 3 le postazioni di Trino Vercellese, Santhià-Vettigné e Villata nel Vercellese, nonché Nibbia e Terdobbiate nel Novarese. A S. Giacomo V.se si sale a rischio 2. Questo rischio di infezione elevato riguarda tutti i risi, indipendentemente dalla resistenza/suscettibilità varietale ed è molto probabile – in caso di ritardo dell’anticiclone – che con il bollettino di lunedì 11 agosto il rischio 3 venga assegnato anche alla Baraggia Vercellese. La rete di monitoraggio sul brusone coinvolge tecnici di campo e di laboratorio, addetti alla validazione del modello matematico e risicoltori, un affiatato e ormai collaudato team di esperti della malattia. E’ promossa da Provincia di Vercelli, Consorzio dei Comuni per lo Sviluppo del Vercellese, Regione Piemonte, Fondazione Agraria Novarese, Fondazione Banca Popolare di Novara e Provincia di Novara. I prossimi bollettini sono attesi per i giorni 11, 14 e 18 agosto. (08.08.14)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI