BANDO INAIL

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailUn bando per finanziare le piccole e micro imprese operanti in vari settori, tra cui l’agricoltura, nella realizzazione di progetti di innovazione tecnologica mirati al miglioramento delle condizioni di...

Un bando per finanziare le piccole e micro imprese operanti in vari settori, tra cui l’agricoltura, nella realizzazione di progetti di innovazione tecnologica mirati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Lo segnala la Cia Lombardia. E’ una misura indetta dall’Inail che ha messo a disposizione per il settore agricoltura un totale di 15.582.703 di euro. Il contributo, in conto capitale, sarà erogato fino ad una misura massima corrispondente al 65% dei costi sostenuti e documentati per la realizzazione del progetto, al netto dell’Iva. Il contributo massimo per ciascuna impresa, nel rispetto del regime “de minimis”, non potrà superare l’importo di 50.000,00 euro, mentre quello minimo ammissibile è pari a 1.000,00. Nella sezione “Servizi online” del portale internet Inail (http://www.inail.it) le imprese avranno a disposizione una procedura informatica per inserire la domanda di partecipazione. Sarà possibile inviare l’istanza dal 3 novembre 2014 e fino alle ore 18.00 del 3 dicembre 2014. http://www.inail.it

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI