TASSE UE, PRIMO PASSO

...

Tutti i produttori primari agricoli saranno esclusi dall’applicazione delle tasse specifiche destinate ai controlli ufficiali. Saranno esentati anche i trasformatori (come le cantine, ad esempio) nella misura in cui la trasformazione sia un’attività connessa a quella primaria. Lo ha deciso il Parlamento europeo: ora il testo dovrà essere discusso in Consiglio e in Commissione europea. «Ma questo si preannuncia un ottimo punto di partenza – sottolinea Wilma Pirola, presidente di Coldiretti Pavia – Il nostro obiettivo è ridare redditività alle aziende agricole, e quindi accogliamo favorevolmente ogni provvedimento in tal senso». «Ora attendiamo la valutazione di Consiglio e Commissione – spiega Giovanni Roncalli, direttore di Coldiretti Pavia – ma siamo soddisfatti per questo primo passo». I controlli così intesi includono aree come salute pubblica, salute animale, salute vegetale e benessere animale, in accordo con l’articolo 93 del Regolamento 1306/2013 (la cosiddetta cross-compliance della Politica Agricola Comune). Non solo: in materia di tasse, il Parlamento ha giudicato che la Commissione è andata oltre i poteri che le sono stati conferiti, e che le imposte andranno definite a livello di Stati membri in base al principio di sussidiarietà. In questo modo il voto finale introduce un approccio volontario per ogni Stato membro. Esenzioni simili potranno essere introdotte sempre a livello di Stati membri per le piccole e medie imprese, anche se al momento non sono stati forniti dettagli. Semi e materiale riproduttivo vegetale rimarranno al di fuori dello scopo del regolamento sui controlli ufficiali. Attualmente il Consiglio sta lavorando con la Commissione, e si è ancora distanti rispetto alla posizione finale.  Ma la presidenza Italiana dell’Unione Europea (da luglio a dicembre 2014) avrà un ruolo chiave nel finalizzare la proposta del Consiglio, per poterla poi negoziare con il Parlamento e la Commissione. (23.04.14)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI