SOMMERSIONE INVERNALE IN PIEMONTE

La Regione ha emanato alcune precisazioni che meritano di essere conosciute

La Regione Piemonte ha emanato alcune precisazioni sulla sommersione invernale delle risaie. Come noto le operazioni 10.1.1 (produzione integrata) e 10.1.2 (biodiversità nelle risaie) comprendono la sommersione invernale delle risaie quale impegno facoltativo da attuarsi in almeno due anni del periodo di applicazione degli impegni di base. L’impegno facoltativo richiede: a) il mantenimento nella camera di risaia di uno strato d’acqua profondo almeno 5 cm per almeno 60 giorni nel periodo compreso fra la raccolta del riso e la fine del mese di febbraio; b) la comunicazione del periodo di sommersione e delle particelle catastali interessate c) l’attestazione della disponibilità del Consorzio irriguo a fornire l’acqua necessaria per le superfici e il periodo indicati, oppure la dichiarazione del richiedente di disporre autonomamente dell’acqua necessaria all’attuazione dell’intervento. La comunicazione del periodo di sommersione e delle particelle interessate, anche in riduzione rispetto alle particelle indicate in domanda, deve essere effettuata nella procedura informatica mediante le istanze “Comunicazione preventiva di avvio delle operazioni in campo” o eventualmente “Comunicazione di rettifica di avvio delle operazioni in campo”, specificando: “Operazione 10.1.1 – Impegno aggiuntivo Sommersione invernale delle risaie” oppure “Operazione 10.1.2 – Impegno aggiuntivo Sommersione invernale delle risaie”. L’attestazione o dichiarazione della disponibilità dell’acqua deve essere inserita nel quadro “allegati” della comunicazione di avvio delle operazioni in campo (o della comunicazione di rettifica di avvio delle operazioni). (Notizia diffusa dall’Unione Agricoltori di Vercelli)

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI