SANZIONE SUL MANCATO CONTROLLO SOLO IN CASO DI UTILIZZO

La Regione Lombardia chiarisce: chi non ha effettuato i controlli entro il 26 non è automaticamente sanzionabile

regionelombTramite una nota ufficiale pubblicata pochi giorni fa, la regione Lombardia ha chiarito gli ultimi dubbi riguardanti i controlli funzionali sulle macchine irroratrici, resi obbligatori dal decreto legge 150/2012, che fa a sua volta riferimento alla direttiva europea 2009/128. Il nodo principale riguarda le sanzioni (comprese tra i 500 e i 2.000 euro) previste per chi non dovesse aver rispettato la scadenza del 26 novembre, prevista come limite ultimo per i controlli stessi. Ma come si legge nella nota ufficiale emessa dall’amministrazione regionale «è del tutto evidente che la sanzione cui si fa riferimento è applicabile ai soli casi di effettivo utilizzo di attrezzatura non sottoposta a controllo funzionale. In fase di controllo in azienda non dovrà quindi essere verificato il mero possesso dell’attrezzatura, ma il suo effettivo utilizzo dopo la data del 26 novembre 2016 in assenza di controllo funzionale in corso di validità. L’azienda che sia in grado di dimostrare il non utilizzo dell’attrezzatura, sulla base della documentazione aziendale (registro trattamenti, fatture acquisto prodotti, lavorazioni in conto terzi ecc), non potrà essere oggetto di sanzione. L’azienda, dopo il 26 novembre 2016, non potrà in nessun modo utilizzare la propria attrezzatura sino a quando la stessa non abbia superato il controllo funzionale previsto dal ddl 150/2012». La notizia è stata diffusa da Confagricoltura Mantova.

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI