PUNTARE IL PUNTERUOLO

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailLe semine di riso sono alle porte e mai come quest’anno la campagna si presenta gravida d’incognite. Non sul fronte climatico, almeno per ora. Sicuramente su quello economico: il grande...

Le semine di riso sono alle porte e mai come quest’anno la campagna si presenta gravida d’incognite. Non sul fronte climatico, almeno per ora. Sicuramente su quello economico: il grande freddo dei listini dell’indica condizionerà gli investimenti. Una conseguenza della crisi è l’incremento del reimpiego di semente aziendale, che però espone il risicoltore a gravi rischi di infestazione. In tempi di margini risicati, un’alea insostenibile, insistono da tempo i sementieri che promettono semente inattaccabile. I prodotti per garantirlo ci sono. Uno di questi è l’insetticida lanciato recentemente da DuPont: Lumivia, utilizzato in concia, permette di controllare le larve del punteruolo acquatico senza ricorrere agli insetticidi fogliari, quindi senza entrare in risaia e pertanto con un minor impatto economico e ambientale. Un prodotto che si è fatto strada sul mercato in breve tempo. In effetti si tratta della quadratura del cerchio in periodi come questo, perché, come dicono in DuPont, “la gestione della risaia è semplificata, il diserbo si fa al momento giusto invece di intervenire su infestanti e punteruolo in maniera non corretta, la gestione dell’acqua e’ più semplice”. Anche le prove sperimentali hanno dimostrato che c’è un incremento produttivo (dai 4 ai 10 quintali in più rispetto ad altri prodotti) sia rispetto al testimone non trattato che rispetto agli insetticidi fogliari. “Inoltre, questo prodotto, l’unico in grado di proteggere le radici, è selettivo sugli insetti utili e sicuro per l’agricoltore” precisano i tecnici. Un prodotto che ha conquistato molta attenzione nel settore sementiero. Ci spiega perché Cesare Cenghialta, marketing project specialist della multinazionale chimica: “Sicuramente è un’arma credibile contro il punteruolo acquatico (Lissorhoptrus oryzophilus) e poi riduce i trattamenti e semplifica l’attività risicola. Lumivia è stato studiato per la concia della semente di riso e la sua applicazione direttamente sulla semente riduce drasticamente l’impatto ambientale rispetto alla distribuzione di prodotti ad azione fogliare, caratterizzati da una bassa selettività nei confronti di specie utili, pesci, api ed altri insetti impollinatori. Per garantire elevati standard qualitativi, la concia del seme di riso con Lumivia viene effettuata tuttavia solo con apparacchiature professionali dalla società sementiera”. Ok, ma conviene? “Noi offriamo un sistema unico di protezione dell’apparato radicale contro le larve del punteruolo, che altrimenti non sono controllabili con gli attuali sistemi di difesa adottati contro l’adulto – è la risposta di Cenghialta -. Inoltre questo insetticida consente una protezione prolungata fino alla levata del riso e permette il corretto sviluppo delle piantine di riso nelle prime fasi del ciclo vegetativo, con un migliore ancoraggio al suolo. Aggiungo che consente di scegliere il giusto timing per l’applicazione degli erbicidi e presenta un’efficacia collaterale contro gli afidi; insomma, è uno strumento moderno che permette di avere risultati migliori rispetto allo standard”. (26.02.14)

Categorie
RisicolturaUncategorized
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI