«PORTERO’ L’AIUTO ACCOPPIATO A 150 EURO»

A Mortara il ministro annuncia di aver presentato la proposta alla conferenza Stato Regioni

«Con la prossima stagione faremo partire l’accoppiato sul riso come ci hanno chiesto le confederazioni agricole». Gian Marco Centinaio la butta lì così, in modo un tantino ambiguo, tant’è che c’è subito chi pensa che farà risorgere l’aiuto accoppiato all’indica, ma la spiegazione è un’altra: il ministro delle politiche agricole appena arrivato in via XX Settembre decide di mettere mano al portafoglio. Durante l’incontro alla sala contrattazione merci di Mortara (venerdì mattina), svela di aver presentato una proposta formale alla Commissione Stato-Regioni per portare l’aiuto accoppiato al riso da 96,71 a 150 euro all’ettaro. Secondo una simulazione dell’Ente Risi significa mettere nel portafoglio del risicoltore italiano circa 8 euro alla tonnellata (oggi sono 96.7 a ettaro diviso la resa di 6.04 cioè 16 e diventeranno 150 diviso la stessa resa, che darà 24 euro a tonnellata) . Centinaio non lo dice esplicitamente a Mortara, o meglio si limita a puntualizzare «dalla prossima stagione», cioè dalle semine del 2019, ma lo conferma in privato: riso, barbabietola e poche altre colture in crisi dovranno essere aiutate concretamente, sottraendo le risorse all’aiuto disaccoppiato, come prevede la Pac. Si può fare se si raggiunge l’accordo in Commissione Stato Regioni, dov’è stata avanzata la proposta e dove l’iter è tutt’altro che scontato. Come si ricorderà, nel corso dell’ultima trattativa l’aiuto accoppiato al riso stava per essere falcidiato e si salvò soltanto perché l’assessore lombardo Gianni Fava ottenne un cospicuo aiuto al latte che non rese necessario sacrificare le risaie. Insomma, una buona notizia, quella data da Centinaio, ma tutt’altro che un traguardo: la strada è ancora in salita. PS: dal 2019, se approvato, aumenterà anche l’aiuto accoppiato alla barbabietola da zucchero (da 443,66 a 600 euro) e al grano duro (da 80,70 a 100 euro). (Leggi anche la Documentazione)

Categorie
Uncategorized
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI