Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

POLESINE A SECCO

da | 17 Giu 2013 | Riso in cucina

L’emergenza siccit… in Polesine potrebbe trasformarsi in vera e propria calamit…. Il riso del Delta potrebbe non essere seminato per la mancanza delle garanzie minime di poter avere acqua sufficiente e di qualit… per inondare le risaie. La falda continua ad abbassarsi e i consorzi di bonifica gi… prevedono spese supplementari per riempire alvei in secca che faranno filtrare per giorni l’acqua negli strati pi— profondi. Il riso andr… irrigato solo in aprile, ma Assoagricoltori Š pessimista: ®Con le prospettive attuali le aziende non vogliono ripetere il flop del 2006 – spiega il vicedirettore Massimo Chiarelli – Si sta valutando anche l’ipotesi di abbandonare il riso per altre colture che richiedono meno acqua. Tra l’altro sono le stesse compagnie assicuratrici che, considerando poco conveniente assicurare produzioni a cos alto rischio, rifiutano di stipulare i contratti o chiedono premi sempre pi— alti¯. Fiumi, laghi e bacini sono sotto le medie degli ultimi 50 anni. Il Po a Pontelagoscuro Š gi… sceso a un livello di meno 5,65 metri, mentre lo scorso anno il 1. agosto in piena crisi idrica era arrivato a un minimo di meno 7,41 metri. Nei giorni scorsi il sindaco di Porto Tolle, Silvano Finotti, ha gi… avuto un incontro con i vertici di Polservizi. ®I valori della salinit… per ora sono normali – ha spiegato il direttore dell’ente acquedottistico Roberto Segala – per• in previsione di un possibile acuirsi dei fenomeni siccitosi e di risalita del cuneo salino Porto Tolle ha ribadito la necessit… di mandare avanti il progetto gi… predisposto nel 2006 e trasmesso alla Protezione civile provinciale e regionale. Si tratta di spostare una presa dell’acquedotto tre chilometri pi— a monte in modo da pescare acqua esente dalla presenza di salinit…¯. Anche il sindaco di Rosolina, Luciano Mengoli, tiene sott’occhio la situazione: ®Avendo le zone balneari di Albarella e Rosolina mare praticamente deserte la richiesta di acqua Š minima. I problemi potrebbero venire con le irrigazioni. Negli orti ci sono piantine a dimora ma sono ancora molto piccole e non richiedono particolari prelievi. Peraltro, quanto ai consumi umani, anche nel periodo pi— nero dell’estate la presa di Portesine a Corbola ci ha garantito un apporto sufficiente per l’emergenza. Tuttavia queste avvisaglie invernali non sono un buon presagio per l’estate¯.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio