NO ALLA DISCARICA NELLE RISAIE!

FacebookGoogle+LinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailVade retro discarica: “Non possiamo continuare a consumare suolo agricolo e a inquinare le nostre terre, fonte di reddito per migliaia di aziende. Il pensiero di Coldiretti Pavia è...

Vade retro discarica: “Non possiamo continuare a consumare suolo agricolo e a inquinare le nostre terre, fonte di reddito per migliaia di aziende. Il pensiero di Coldiretti Pavia è di forte ostilità verso tutto ciò che impatta negativamente sul territorio, sulla salute dei luoghi e sulla salubrità degli alimenti che vi si producono”. E’ una posizione chiara e netta quella di Coldiretti Pavia, che si esprime sul progetto di discarica di amianto da 600mila metri cubi che dovrebbe essere realizzata a Ferrera Erbognone, a poca distanza dalla raffineria di Sannazzaro. “Il problema smaltimento esiste e va risolto, ma non costruendo una discarica in Lomellina – sottolinea Wilma Pirola, presidente di Coldiretti Pavia – una zona che sotto l’aspetto ambientale ha già dato tanto”. La raffineria di Sannazzaro e l’inceneritore di Parona, infatti, sarebbero a pochi chilometri dalla nuova discarica. E l’autostrada Broni-Mortara dovrebbe sorgere proprio accanto al nuovo impianto. “Gli agricoltori della zona sono molto preoccupati”, sottolinea Alessandro Bellone, che per Coldiretti Pavia è presidente della sezione di Ferrera Erbognone, Sannazzaro e Scaldasole. “Questo è un territorio a forte vocazione risicola, con tanti corsi d’acqua e che sorge su una costa alluvionale – sottolinea l’agricoltore di Ferrera – Non certo il territorio migliore, dunque, per un progetto di questo tipo, che andrà inevitabilmente a pesare sull’agricoltura”. Una posizione, quella di Coldiretti Pavia, ribadita anche mercoledì 26 marzo a Sannazzaro, dove si è svolto un incontro pubblico per discutere del progetto della discarica, che vede contrari la gran parte degli amministratori locali ma che ha già avuto un primo via libera dalla Regione. “La raffineria copre già 300 ettari, e questo progetto consumerà altro suolo agricolo – dice ancora Alessandro Bellone – senza considerare anche la viabilità”. (28.03.14)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI