LA REGIONE CORREGGE IL REGISTRO ELETTRONICO DEI TRATTAMENTI

Dopo le segnalazioni di Risoitaliano.eu la Lombardia risolve i malfunzionamenti e fornisce un indirizzo di posta elettronica per indicare eventuali anomalie

La Regione Lombardia ci risponde: sono stati corretti alcuni errori del Registro Elettronico dei Trattamenti e si continuerà a perfezionarlo. Una buona notizia, che dimostra come segnalare i problemi non rappresenti un atto “ostile” alla Pubblica Amministrazione (come altri enti ritengono che sia) ma collaborare alla crescita della nostra agricoltura. Come ricorderete, il 12 dicembre abbiamo pubblicato un articolo in cui, oltre a dare conto delle misure di mitigazione dell’inquinamento delle acque, sottolineavamo l’obbligo di compilazione del Registro Elettronico dei Trattamenti accedendo al portale SISCO e segnalavamo «numerosi malfunzionamenti che ne rendono di fatto impossibile l’utilizzo. In particolare il database che sottende il sistema non risulterebbe aggiornato, non contenendo molti prodotti di uso comune. Per restare in ambito risicolo, ad esempio, l’applicativo in ambiente SISCO non “carica” il formulato commerciale Beyond, utilizzato in risaia essendo alla base della tecnologia Clearfield. Non solo: il sistema non accetta i prodotti che nel 2016 sono stati oggetto di “autorizzazione di emergenza” come quelli a base di Triciclazolo, Pretilachlor e Propanile. Nel caso del Proponile, addirittura, il database “carica” un formulato commerciale in granuli idrodispersibili fuori produzione da una decina di anni». La Regione Lombardia, cui ovviamente era stato segnalato il problema, ci ha risposto con questa lettera che riportiamo integralmente:

Egregio Direttore,

ho letto con interesse l’articolo pubblicato dalla sua testata “Il registro elettronico non registra” e riscontro volentieri la sua richiesta di informazioni. 

Mi preme rassicurare lei e i suoi lettori che la criticità relativa all’erbicida Beyond è stata risolta appena pervenuta la segnalazione. 

E’ importante ricordare che Pestidoc è una banca dati regionale che contiene 1211 sostanze attive e 12783 formulati commerciali per cui non è da escludere che si possano verificare in rari casi alcuni disguidi tecnici. 

A tal proposito invito a segnalare tempestivamente eventuali anomalie riscontrate nell’utilizzo dell’applicativo all’indirizzo di posta elettronica: servizio.fitosanitario@regione.lombardia.it che sicuramente rappresenta una modalità di segnalazione più veloce, e personalmente ritengo anche più corretta, del mezzo stampa. 

La informo inoltre che stiamo lavorando per migliorare la banca dati al fine di inserire anche i prodotti fitosanitari autorizzati per gli usi eccezionali ai sensi dell’articolo 53 del Regolamento 1107/2009/CE. 

Mi è gradita l’occasione per ribadire come il registro elettronico, che è stato pensato e realizzato in collaborazione con i tecnici che quotidianamente operano al fianco degli agricoltori, sia uno strumento a servizio delle aziende con il quale, oltre ad ottemperare agli adempimenti di legge, è possibile fruire di numerose altre informazioni come ad esempio le norme tecniche di difesa e diserbo o le deroghe all’utilizzo dei prodotti fitosanitari. 

La Direttiva 128/2009/CE richiede inoltre una crescente attenzione nell’impiego dei prodotti fitosanitari e in  tale contesto il registro elettronico rappresenta uno strumento importante per conoscere in modo totalmente anonimo la reale distribuzione dei mezzi tecnici sul territorio lombardo, svincolandosi dalle statistiche nazionali  che spesso non rappresentano il reale utilizzo dei prodotti, permettendo di dimostrare la professionalità, l’attenzione e la consapevolezza con cui gli imprenditori agricoli lombardi utilizzano i prodotti fitosanitari. 

Cordiali saluti  e  Buon Natale.  

 Andrea Massari – UO Sviluppo Industrie e Filiere Agroalimentari Zootecnia e Politiche Ittiche.

 

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI