LA LOMBARDIA SOSTIENE I GIOVANI

Finanziate più di 1.096 aziende agricole under 40 in 5 anni grazie ai fondi distribuiti dalla Regione Lombardia
Regione Lombardia
Regione Lombardia

La Regione Lombardia ha modificato i parametri del Piano di Sviluppo rurale riguardanti gli importi dei premi concessi per il primo insediamento di giovani agricoltori (operazione 6.1.01). I contributi saranno alzati da 20.000 euro a 40.000 euro per i giovani agricoltori in zona non svantaggiata di montagna e da 30.000 a 50.000 euro per i giovani agricoltori in zona svantaggiata di montagna. La modifica è stata approvata nei giorni scorsi dalla Commissione europea.

«Vogliamo sostenere la nuova imprenditorialità agricola. L’agricoltura in questi mesi più che mai ha dimostrato di essere attività essenziale per l’uomo, imprescindibile per la nostra società e la nostra economia. Soprattutto in Lombardia, prima regione agricola d’Italia» ha dichiarato l’ assessore all’Agricoltura, alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia.

Oltre 1.096 aziende under 40 avviate con i contributi della Regione

«Stimoliamo il ricambio generazionale, nuove idee, nuove tecnologie e una visione del futuro che vede sempre di più il settore agroalimentare come opportunità professionale di alto livello per i giovani lombardi. In questi cinque anni abbiamo aiutato 1.096 ragazze e ragazzi under 40 ad avviare una impresa agricola o a subentrare a una già esistente, con un contributo totale di 28 milioni di euro. Altre 127 domande sono in fase istruttoria» aggiunge Rolfi.

«Ora alziamo ulteriormente il contributo economico alla singola attività, soprattutto nelle zone svantaggiate di montagna perché è fondamentale l’attività agricola in quelle aree come presidio ambientale contro lo spopolamento e contro il dissesto idrogeologico »conclude l’assessore.

Domande finanziate negli ultimi 5 anni nella Regione Lombardia

Ecco tutte le domande finanziate (1.096 domande per un importo totale di 27.970.000,00 e altre 127 domande in fase istruttoria) negli ultimi 5 anni dalla Regione Lombardia, suddivise per province:

Bergamo: 225 domande per un importo totale di 6.350.000,00 (altre 26 domande in fase istruttoria)

Brescia: 204 domande per un importo totale di 5.250.000,00 (altre 39 domande in fase istruttoria)

Como: 44 domande per un importo totale di 1.220.000,00 (altre 9 domande in fase istruttoria)

Cremona: 45 domande per un importo totale di 900.000,00 (altre 4 domande in fase istruttoria)

Lecco: 29 domande per un importo totale di 780.000,00 (altre 3 domande in fase istruttoria)

Lodi: 11 domande per un importo totale di 230.000,00 (altre 2 domande in fase istruttoria)

Monza Brianza: 3 domande per un importo totale di 60.000,00 (altre 2 domande in fase istruttoria)

Milano: 22 domande per un importo totale di 440.000,00 (altre 6 domande in fase istruttoria)

Mantova: 150 domande per un importo totale di 3.000.000,00 (altre 9 domande in fase istruttoria)

Pavia: 169 domande per un importo totale di 4.000.000,00 (altre 15 domande in fase istruttoria)

Sondrio: 168 domande per un importo totale di 5.040.000,00 (altre 10 domande in fase istruttoria)

Varese: 26 domande per un importo totale di 700.000,00 (altre 2 domande in fase istruttoria)

(Fonte: Regione Lombardia)

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI