Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

L’INDUSTRIA TORNA IN BORSA

da | 7 Feb 2024 | NEWS

industria

Listini fermi nelle sale di contrattazione aperte tra lunedì e martedì. I prezzi attuali, calati nelle ultime settimane, sembrano invogliare maggiormente  i compratori ad acquistare in alcuni comparti. L’offerta cede la merce ma non forza la mano, non convinta del tutto dalle valutazioni. Questo attuale equilibrio pare prospettare un periodo di stabilità nelle quotazioni, come avvenuto negli ultimi mercati (leggi l’ultima analisi).

OMEGA A 45 €/Q LORDI Industria

A Novara lunedì l’unica variazione registrata è l’allineamento del gruppo Carnaroli alle quotazioni espresse nelle altre sedi. Martedì a Vercelli cala il minimo per i lunghi A da parboiled e la voce Omega. Nel primo caso si tratta di una correzione formale per una situazione che all’atto pratico è in auge da diverso tempo. Gran parte dei risoni in questo comparto vengono acquistati a 50 €/q lordi ma per Diva PV questa quotazione sembra difficile da ottenere. Gli scambi che interessano questa varietà sono in gran parte a 45 €/q lordi da settimane, per questo tale valutazione è stata riportata nei minimi. Tentativi da parte delle riserie di portare a 50 €/q lordi anche Leonardo, Crono e Loto (e similari), per il momento non riusciti poiché non corrisposti.

Per Omega CL il passo indietro era nell’aria da una settimana circa. Questo era stato frenato solo dalla scarsa voglia di vendere dei risicoltori ai 45 €/q lordi attuali. Anche nella seduta di ieri questo prezzo non ha riscosso molto successo ma la totale mancanza di offerte a prezzi maggiori ha portato la quotazione al calo, sebbene con la dicitura “scambi limitati”. Per gli altri tondi, vendibili ai 50 €/q lordi a listino Centauro e Sole. Sempre buona, forse anche in crescita dopo la pubblicazione delle previsioni di semina in forte calo per questa varietà, la richiesta per Selenio a 55 €/q lordi.

LUNGHI B QUASI AL PARI DEI SIMILARI DI CARNAROLI

Lunghi B ancora primi nei pensieri della domanda. I 48 €/q lordi oggi a listino sembrano ormai star stretti ai risicoltori. Questi si  auspicano un prossimo ritorno delle proposte economiche e del listino a 50 €/q lordi. Speranze ben riposte, vista una disponibilità trasferibile non elevata, previsioni di semina in calo ed il perdurare delle difficoltà nel commercio internazionale.

Rimanenze elevate, al contrario, per i risi da interno. Le prospettive di semina in calo non sembrano aver sbloccato un mercato davvero pesante. I prezzi attuali, tuttavia, tengono e dopo gli ultimi deprezzamenti la domanda è più presente. Si registra qualche tentativo al ribasso per i gruppi Arborio e Roma, verso i 58 €/q, e per alcune tra le varietà similari di Carnaroli, nonostante il recente passo indietro a 55 €/q lordi. Le riserie, infatti, pare siano arrivate anche a proporre 50 €/q lordi per partite di un gruppo merceologico di cui si dispone di quantitativi trasferibili da record di tutti i tempi a parità di data. Pochi affari ancora fattibili, vista la poca merce trasferibile, per i gruppi Baldo e S. Andrea, le cui quotazioni vengono riconosciute ai venditori che dispongano di risone da vendere.

Puoi seguirci anche sui social: siamo presenti su facebookinstagram e linkedin. Se vuoi essere informato tempestivamente delle novità, compila il modulo newsletter e whatsapp presente in home page. Se vuoi leggere ricette e notizie sul riso in cucina trovi tutto su http://www.risotto.us e se vuoi comprare dell’ottimo riso in cascina collegati a http://www.bottegadelriso.it

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio