IL PSR VENETO PREMIA

Pubblicate le graduatorie del Pacchetto Giovani. Finanziati 400 progetti

Veneto-StemmaLe idee brillanti di 400 giovani, deputati a diventare imprenditori agricoli, sono state finanziate dalla Regione del Veneto grazie ai contributi garantiti dal Programma di Sviluppo Rurale (PSR) per il periodo 2014-2020. Lo ha reso noto AVEPA stamane mediante la pubblicazione delle graduatorie relative ai bandi aperti lo scorso gennaio.

“Su un totale di 635 domande ammesse – spiega l’assessore regionale all’agricoltura Giuseppe Pan – siamo riusciti a finanziarne ben 400, per un importo complessivo di quasi 37,5 milioni di euro. Da oggi potranno avviare la propria attività tanti giovani di talento che senza dubbio aiuteranno il settore primario veneto ad essere più competitivo, garantendo una maggiore innovazione e un’alta internazionalizzazione”.

“Sono oltre 2.500 i giovani che dal 2008 ad oggi si sono insediati grazie al “Pacchetto giovani” del PSR – aggiunge l’assessore veneto – strumento che si è dimostrato valido ed efficace nel sostenere i primi investimenti degli under 40, ai quali viene affidato il compito di innovare e applicare nuove tecniche nelle diverse fasi aziendali, applicando le competenze professionali acquisite con gli studi e le ricerche accademiche”. Informazioni e graduatoria QUI.

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI