I RISOTTI DELL’ARTIGLIERE

...

risotto-artigliere2Ha tradito la Leonessa, ma, ammettiamolo, certi tramonti sulla campagna veronese sono irresistibili. E poi, dove se non a Isola della Scala, se ami veramente il riso? Così, dopo un lungo percorso professionale iniziato nel 1989 e sviluppatosi nella ristorazione di qualità bresciana, lo chef Davide Botta oggi è un punto di riferimento con l’Artigliere. Ristorante “attenzionato” da tutte le guide e – per non farsi mancare proprio nulla – anche locanda. Il contesto (secentesco) è la Pila di Villa Boschi, a Isola della Scala, nel Veronese che produce Vialone Nano. Il ristorante è​ Immerso nel verde, tra risaie, fossati e antiche corti rurali. Un ambiente raffinato che è anche figlio di esperienze e sensazioni, non solo professionali che il riso permette di liberare: “La prima sensazione che ho provato usando il riso – ci racconta lo chef, che incontriamo nella sua cucina – è quella che prova un pittore davanti ad un foglio bianco: finalmente posso dipingere ciò che voglio e… vaiii” Botta sfata il mito della difficoltà del risotto: “è più un discorso di cultura che difficoltà è chiaro che per me è facile cucinare un riso e ne ho perfezionato una mia tecnica perché a casa mia si è sempre mangiato il risotto”.

DAVIDE-BOTTALa cucina di qualità secondo Botta si basa sulla tradizione e da questa base “ci si diverte dando un tocco di modernità e fantasia. In fondo, è proprio questo il bello della mia professione, no?” risponde di getto Botta, che da consumatore di riso non ha dubbi: il piatto più buono resta comunque il risotto alla milanese. Prima di congedarci gli proponiamo un gioco. Quali sensazioni associare alle varietà di riso? “Eleganza e affidabilità il Vialone nano dop, curiosità il riso Venere, versatilità il Carnaroli” è la pronta risposta dello chef. Ci salutiamo, ma non prima di aver notato un dettagllo. La locanda. Dispone di cinque camere. Come le ha chiamate? Carnaroli, Arborio, Vialone nano, Venere e Basmati. 

Categorie
Riso in cucina
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI