ESCLUSIVO: SUPERFICIE CERTIFICATA IN CALO

Scarica la relazione Crea Dc (Ex Ense) che sarà presentata al convegno del 14 febbraio

Superficie certificata per la produzione di sementi in calo: le stime del CREA-DC (ex ENSE) parlano di 9376 ettari certificati nel 2018 per la produzione di semente di riso contro i 10237 dell’anno precedente. Circa 1027 gli ettari scartati rispetto ai 1277 del 2017. La flessione ha origine soprattutto dai tondi che perdono 600 ettari e dai lunghi A da interno che ne perdono 500, mentre ne guadagnano 200 i lunghi A da parboiled e un centinaio gli indica. Selenio e Sole cl le flessioni più significative. Il principale motivo di scarto è il crodo (67,4%) seguito dalle impurità varietali (15,91%). La relazione sarà illustrata nel corso dellincontro su malerbe e seme di riso giovedì 14 febbraio al centro ricerche sul riso di Castello d’Agogna (PV) dalle ore 9 alle 12.30. Il titolo dell’incontro è «Attualità e prospettive nella gestione delle malerbe e nella produzione sementiera del riso» e dopo il saluto del Presidente Paolo Carrà si confronteranno Eleonora Miniotti dell’Ente Nazionale Risi (Nuove problematiche malerbologiche e gestione delle infestanti in risaia), Laura Scarabelli del CNR (Situazione della resistenza agli erbicidi in riso: la complessità aumenta), Aldo Ferrero (Misure per la mitigazione del rischio di contaminazione dell’acqua da diserbanti in risaia), Ersilia Di Tullio di Nomisma (Impatti economici dell’evoluzione della gestione delle infestanti del riso in Italia) e Luigi Tamborini del CREA-DC (Andamento della produzione di sementi certificate di riso nella campagna 2018-19). Seguirà la premiazione del 108° Concorso Nazionale per i moltiplicatori di sementi di riso. Scarica la relazioneCrea2019

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI