CERUTTI NEL PARCO DEL PO

Risicoltrice di Crova rappresenterà le organizzazioni agricole

Alice Cerutti, risicoltrice vercellese, è stata nominata consigliere del Parco del Po piemontese in rappresentanza delle associazioni degli agricoltori, designata di comune accordo da Confagricoltura e Cia del Piemonte. Alice Cerutti, nata nel 1982, ha conseguito la laurea Specialistica in Economia e Direzione delle Imprese  all’Università di Torino e il diploma di Tecnico Superiore in “Sicurezza e Qualità Alimentare della Filiera Risicola”  all’ITAS di Vercelli. Dopo alcune esperienze lavorative nel team marketing strategico di Ferrero SpA e nel team per l’apertura del punto vendita di Eataly  Srl di New York ha assunto l’incarico di Business e Marketing Development per la Camera di Commercio Italo-Americana- di New York, occupandosi di ricerca, sviluppo e implementazione di progetti di import-export con l’Italia, assistenza alle imprese nelle procedure burocratiche per l’importazione e rapporti con la Food and Drug Administration degli Stati Uniti. Dal 2012 conduce in qualità di titolare la Cascina Oschiena nel comune di Crova (VC), orientata alla coltivazione e vendita diretta di riso e farro, alla realizzazione di progetti ambientali e di valorizzazione del territorio e all’accoglienza turistico – didattica. Alice Cerutti ha inoltre sviluppato esperienze di dialogo con le istituzioni europee a vari livelli durante l’incarico a Bruxelles all’interno del CEJA (Consiglio Europeo dei Giovani Agricoltori) nel periodo 2013-2015 quale rappresentante dei Giovani di Confagricoltura e nel mandato successivo 2015-2017 con incarico di Vice Presidente del CEJA medesimo; ha partecipato a numerosi incontri con la Commissione europea (Ambiente e Agricoltura) e ai Gruppi di Dialogo Civile, anche su temi di tutela ambientale e di coesistenza tra agricoltura, ambiente e popolazione. È  stata socia fondatore e primo presidente dell’Associazione Strada del Riso Vercellese di Qualità, ente con il quale collabora tutt’ora in qualità di socia. Ha maturato esperienza e responsabilità diretta di gestione tecnica, amministrativa ed economica dell’evento fieristico “Fiera in Campo” organizzata dai Giovani di Confagricoltura di Vercelli durante l’incarico di presidente provinciale dei Giovani Agricoltori nel triennio 2012-2015 (evento fieristico annuale con oltre 20000 visitatori e 200 espositori). Dal 2014 è consigliere del Comune di Crova (VC), tutt’ora in carica. Attualmente è componente, in qualità di esperto, in rappresentanza del CEJA,  del Gruppo di Dialogo Civile “Cereali: Riso ed Energia” della DG-Agri Commissione Europea Agricoltura. Lo scorso 17 dicembre si è riunita la Comunità delle Aree protette del Po piemontese, che ha eletto il proprio Presidente e il Vice Presidente nelle persone di Giuseppe Bava, Sindaco del Comune di San Sebastiano da Po (TO), e di Daniele Pane, Sindaco del Comune di Trino (VC). Nella stessa riunione sono stati designati gli otto membri del Consiglio dell’Ente di gestione delle Aree protette del Po piemontese: sei sono espressione diretta della Comunità delle Aree protette, uno rappresenta le associazioni agricole e uno le associazioni ambientaliste. Questi i nomi dei nuovi Consiglieri: Ugo Baldi – Sindaco del Comune di Bozzole (AL), Matilde Casa – Sindaco del Comune di Lauriano (TO), Libero Farinelli – Vice Sindaco del Comune di Saluggia (VC), Luca Ferrari – Sindaco del Comune di Morano sul Po (AL), Laura Pompeo – Assessore del Comune di Moncalieri (TO) e Daniele Ronco – Assessore del Comune di Lombriasco (TO), indicati direttamente dalla Comunità delle Aree protette del Po piemontese; Alice Cerutti – espressione di Confagricoltura, in rappresentanza delle Associazioni agricole; Andrea Mandarino – espressione di Pro Natura, CAI, Gruppo d’Intervento Giuridico, LAC, LAV, Legambiente, LIPU, Mountain Wilderness, Organizzazione Internazionale Protezione Animali e WWF, in rappresentanza delle Associazioni ambientaliste. Il Presidente del Consiglio dell’Ente di gestione delle Aree protette del Po piemontese sarà nominato dalla Regione Piemonte a seguito del raggiungimento di un’intesa con la Comunità delle Aree protette. Fonte: Confagricoltura

Categorie
Non solo riso
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI