C’E’ TENSIONE SUI FITOFARMACI

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailLa nomina di un nuovo direttore dell’Arpa di Vercelli-Biella-Novara-Vco (l’ingegner Bruno Barbera) è la scintilla di nuove polemiche tra il mondo risicolo e la Regione Piemonte. I rapporti tra queste due...

confagricolturaLa nomina di un nuovo direttore dell’Arpa di Vercelli-Biella-Novara-Vco (l’ingegner Bruno Barbera) è la scintilla di nuove polemiche tra il mondo risicolo e la Regione Piemonte. I rapporti tra queste due realtà non sono mai stati così tesi, nel recente periodo. Colpa del Psr, certo, che non è stato approvato dall’Ue e di cui non si sa nulla. Ma soprattutto, colpa dei fitofarmaci. Sembra infatti che, nell’ambito dell’attuazione del Pan, la Regione Piemonte abbia deciso un giro di vite e l’abbia già annunciato alle rappresentanze sindacali. Alcuni principi attivi, riscontrati nelle acque di falda, sarebbero nel mirino e questa sarebbe la ragione per cui, presentandosi alla stampa vercellese, il neodirettore dell’Arpa avrebbe deciso di sottolineare il proprio impegno contro l’inquinamento da prodotti agrochimici, ponendo quest’argomento in cima all’agenda dell’Arpa. Immediata e dura la reazione di Confagricoltura Vercelli, che ha sentito il bisogno di pubblicare una nota ad hoc, per “evidenziare che l’agricoltura da tempo sta facendo la sua parte per migliorare le tecniche colturali verso una maggior sostenibilità ambientale. Certi fitofarmaci  (questo il nome  corretto) non sono più usati, a differenza di quello che avviene in altre parti del mondo, dalle quali importiamo prodotti alimentari a dazio zero… Gli agricoltori si stanno avviando anche a seguito delle azioni di sensibilizzazione ed informazione effettuate da Confagricoltura Vercelli e Biella verso la gestione agronomica delle paglie (vedi interramento). Ben vengano i controlli ambientali, purché seri e senza intendimenti persecutori, fatti solo ad uso dei media o, peggio ancora, per coprire eventuali altre cause o fonti di inquinamento,” intoccabili”. L’esempio dei nitrati e della direttiva Ue che ha addossato ingiustamente (come emerso nei mesi scorsi dagli studi dell’Ispra)  solo all’agricoltura le colpe dell’inquinamento delle falde, è significativo”. (05.09.2015)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI