Anello di riso e funghi

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmail Porzioni: 4 – Calorie per porzione: 270 –  Durata della preparazione: 60 – Durata della cottura del riso: 16 – Difficoltà di esecuzione: Media –  Varietà di Riso utilizzata: Arborio – Vegetariana: Si –  Tipo di cottura: Forno – Utensili da cucina: Una casseruola, un...

Porzioni: 4 – Calorie per porzione: 270 –  Durata della preparazione: 60 – Durata della cottura del riso: 16 – Difficoltà di esecuzione: Media –  Varietà di Riso utilizzata: Arborio – Vegetariana: Si –  Tipo di cottura: Forno – Utensili da cucina: Una casseruola, un cucchiaio di legno, uno stampo ad anello, un coltello, una padella – Provenienza: Piemonte

Ingredienti:

Nome Q.tà Note KCal
riso 200 grammi 664
porro 40 grammi 11,6
fungo 360 grammi divisi tra piopparelli, porcini, finferli 72
Fontina 80 grammi 274,4
uovo intero 1 numero 128
brodo vegetale 1 litri 5
scalogno 1 numero 20
zafferano 2 numero bustine 620
cipolla Q.B.
Grana grattugiato Q.B.
burro Q.B.
vino bianco Q.B.
olio d’oliva Q.B.
sale Q.B.
aglio Q.B.
salvia Q.B.
pepe Q.B.

Preparazione:

Fate appassire la cipolla tritata in poco olio, tostatevi il riso, sfumatelo con un dito di vino e, quando sarà evaporato, portate a cottura al dente versando, poco per volta, circa un litro di brodo bollente. Unite lo zafferano, una noce di burro, grana, sale, l’uovo, mescolate e versate metà risotto in uno stampo ad anello imburrato, allargandolo sulla parete; unite la fontina a dadini, coprite con il restante risotto e cuocete a bagnomaria per 40′ a 200›. Sbollentate per 4′ i finferli e i piopparelli; affettate i porcini, poi soffriggete tutti i funghi nel burro con porro, scalogno e aglio tritati. Aggiungete poca salvia, un dito di vino, un mestolo di brodo, sale, pepe e cuocete 20′. Sformate il riso e guarnitelo con i funghi.

Categorie
Ricetta
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI