A CARNEVALE LA FRITTELLA VALE

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailIn Toscana, dall’inizio di Carnevale fino a San Giuseppe, è tipico offrire per merenda le frittelle di riso, zuccherate abbondantemente da mangiare calde. Un fuoripasto stuzzicante, che piace ai...

frittelle-_risoIn Toscana, dall’inizio di Carnevale fino a San Giuseppe, è tipico offrire per merenda le frittelle di riso, zuccherate abbondantemente da mangiare calde. Un fuoripasto stuzzicante, che piace ai bambini, ma anche agli adulti, e che è semplice da preparare in casa. Per preparare circa 60 frittelle, c’è bisogno di: 1 l di latte intero, 150 g riso originario. 3 cucchiai di zucchero semolato + zucchero per spolverare le frittelle, 3 uova, albumi e tuorli separati, buccia grattata di 1 limone non trattato, 3 cucchiai di rum, 3 cucchiai rasi di farina 00, 500 ml di olio di arachidi o olio extravergine di oliva per friggere. La sera prima della preparazione delle frittelle, versate il latte in una pentola capiente, in ghisa o dal fondo spesso, e aggiungete il riso, cuocete a  fuoco molto basso, mescolando spesso con un cucchiaio di legno per  almeno 40 minuti, in modo che il riso diventi cremoso e pian piano si  disfaccia. Versatelo in  una ciotola, copritelo con la pellicola trasparente in modo che non secchi e fatelo raffreddare completamente prima di metterlo in frigo. l giorno dopo, aggiungete al riso completamente freddo i tuorli, lo zucchero, la buccia  di limone grattata, il rum e la farina, mescolando per amalgamare il  tutto. Infine, incorporate delicatamente le chiare montate a neve ben ferma. Scaldate almeno 3  dita di olio in una padella per friggere. Quando l’olio raggiunge 180°C  versate l’impasto – che sarà abbastanza morbido – aiutandovi con due  cucchiaini per dosarlo bene. Fate frittelle non più grandi di una noce. Giratele con due mestoli in legno in modo che  diventino dorate su tutti i lati e assumano una forma sferica. Cuocete le  frittelle in più volte, per circa 5 minuti ogni volta, e appena  pronte mettetele in un piatto con qualche foglio di carta da cucina, in  modo da assorbire l’olio in eccesso. Servitele calde cosparse con abbondante zucchero semolato. Buon appetito! (19.02.14)

Il limone  può essere sostituito anche con la buccia grattata dell’arancio. Il  rum, invece, con qualsiasi liquore.

Categorie
Riso in cucina
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI