UNA PIOGGIA DI SOLDI IN LOMBARDIA

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailSessanta milioni per l’operazione 4.1.01 e 66 per la misura 19. Una vera e propria pioggia di euro quella annunciata oggi dall’assessore all’agricoltura della Lombardia Gianni Fava. «Oggi Regione...

regionelombSessanta milioni per l’operazione 4.1.01 e 66 per la misura 19. Una vera e propria pioggia di euro quella annunciata oggi dall’assessore all’agricoltura della Lombardia Gianni Fava. «Oggi Regione Lombardia si impegna a sostenere gli investimenti del sistema agricolo lombardo attraverso l’operazione 4.1.01 del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 e che è considerato forse il provvedimento più atteso dagli imprenditori agricoli, ai quali garantiremo una prima tranche pari a 60 milioni di euro». La giunta ha approvato una delibera con la quale viene approvato lo schema di disposizioni attuative relativo all’operazione 4.1.01 sugli “Incentivi per investimenti per la redditività, competitività e sostenibilità delle aziende agricole” del Psr 2014-2020. La dotazione finanziaria complessiva dell’operazione è pari a 60 milioni di euro, dei quali 20 milioni sono destinati alle domande presentate da richiedenti conduttori di aziende delle zone svantaggiate di montagna e 40 milioni sono a disposizione per le domande presentate da richiedenti conduttori di aziende non di montagna. «Sono risorse necessarie per la crescita delle imprese, delle società e delle cooperative agricole – dichiara Fava – che potranno generare un valore aggiunto al sistema agroalimentare lombardo come conseguenza dell’obiettivo che si pone l’operazione del Psr che la Regione Lombardia ha deliberato e che attiene allo sviluppo della competitività del settore agricolo, alla garanzia della gestione sostenibile delle risorse naturali e all’azione per il clima». Nonostante la grave crisi che sta colpendo con particolare gravità la zootecnia e i ritardi provocati dai burocrati ministeriali e comunitari, dice l’assessore Fava, «c’è voglia di investire da parte degli agricoltori; solo un anno fa, la misura analoga del Psr precedente 2007-2013, che era la 121, a fronte di 25 milioni di euro di risorse messe a disposizione aveva attratto domande per 78 milioni, in grado di generare, attraverso il meccanismo del cofinanziamento, investimenti per 200 milioni. Sono dunque molto fiducioso». Ma le novità non sono finite qui: sempre oggi la giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, la Misura 19 “Sostegno allo sviluppo locale Leader” del Programma di Sviluppo Rurale. «L’obiettivo della misura – specifica Fava – è sviluppare e promuovere il territorio valorizzando le tradizioni, il paesaggio, i prodotti agricoli ed enogastronomici per sostenere l’economia rurale e sviluppare le attività economiche ad essa collegate, anche in un’ottica di Macroregione agroalimentare del Nord». Le risorse stanziate sono pari a 66 milioni di euro, dei quali 64,3 milioni rappresentano la quota di risorse destinate all’attivazione dei Piani di sviluppo locale (Operazione 19.2), alle spese di gestione e informazione (Operazione 19.4) e alle spese destinate al sostegno preparatorio (Misura 19.1). La misura di cooperazione dei Gal sarà attivata con successivo bando (Operazione 19.3). «Cerchiamo di favorire le aggregazioni, i progetti omogenei che promuovano i prodotti agroalimentari del territorio – dichiara l’assessore Fava – e le sinergie fra aree che condividano operazioni di sostegno alle produzioni locali, creando una rete virtuosa che porta benefici agli agricoltori e, di conseguenza, alla cittadinanza». La quota di contributo pubblico ammissibile per ogni Psl è compresa tra 5 e 8 milioni di euro. La misura 19 è articolata in quattro sottomisure: 19.1 con l’operazione 19.1.01 “Sostegno  per la preparazione dei piani di Sviluppo Locale”; 19.2 con l’operazione 19.2.01 “Attuazione dei piani di Sviluppo locale”; 19.3 con l’operazione 19.3.01 “Cooperazione dei Gal”; 19.4 con l’operazione 19.4.01 “Gestione ed animazione dei Gal”. I Piani di Sviluppo Locale prevedono un’articolazione della strategia (sottomisura 19.2) che si sviluppa, attraverso l’attuazione delle operazioni, lungo tutto il periodo della programmazione 2014-2020 e che vede come beneficiari i cittadini residenti nel territorio interessato. La sottomisura 19.4 prevede il sostegno ai Gruppi di Azione Locale, responsabili dell’attuazione del Piano, per garantirne una corretta gestione e una adeguata informazione ed animazione della popolazione dei territori oggetto di intervento. (31.07.2015)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI