Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

RISI CHE SFIDANO LA SICCITA’

da | 19 Feb 2023 | Internazionale

L’Università di Sheffield, nel Regno Unito, ha studiato 72 varietà e ha ottenuto un riso geneticamente modificato che resiste alla salinità delle acque e allo stress idrico. L’attenzione è andata agli stomi, attraverso cui le piante captano l’anidride carbonica e rilasciano l’umidità: ne hanno ridotto numero e diametro, ricavando piante che richiedono il 60% in meno di acqua.  Il punto debole di questa varietà la rende interessante per l’Italia. Questo riso potrebbe non crescere bene nei climi molto caldi. I ricercatori però stanno lavorando a una varietà con stomi grandi ma meno numerosi. Come scrive il New Phytologist, questo riso potrebbe fronteggiare il riscaldamento climatico.

Un altro lavoro, uscito su Nature Communications e coordinato dall’Università della California di Davis, attraverso lo spegnimento di tre geni e altre modifiche, ha ottenuto un riso che si riproduce per apomissia. Si tratta di una riproduzione asessuata nella quale ogni cellula dà origine a due cellule uguali (cloni). Perciò non deve essere ibridato ogni anno come accade ora. Questo tipo consentirebbe ai piccoli coltivatori di conservare i semi di anno in anno, senza dipendere dalle aziende sementiere, con costi molto più bassi di quelli attuali. Allo stesso tempo permetterebbe alle stesse imprese sementiere di produrre molti più semi in un tempo più breve. Lo stesso approccio, potrebbe essere utilizzato anche per il mais, il grano e per altre colture. Anche in Italia qualcosa si muove…

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio