PRIMO RISO A DAZIO ZERO DAL VIETNAM

Prima spedizione in Germania, ma presto arriverà anche in Italia
vietnam
Il Vietnam prepara la sua prima spedizione di riso in Europa a dazio zero: ad effettuare la spedizione sarà la società per azioni ad alta tecnologia agricola Trung An, che sta confezionando il primo lotto di riso da esportare nell’Ue a dazio zero, secondo quanto indicato dall’accordo bilaterale di libero scambio tra Unione Europea e la nazione asiatica, che consente l’ingresso  dazion zero di 80 mila tonnellate di riso. La prima destinazione è la Germania, ma presto tra i clienti ci saranno anche aziende  francesi e italiane.  In questi mesi, la società, che si trova in una delle zone di produzione più importanti del Vietnam, il delta del Mekong, aveva firmato contratti di vendita con tre importatori tedeschi per un volume totale di 3.000 tonnellate. L’amministratore delegato di Trung An, Pham Thai Binh, ha dichiarato giovedì 27 agosto che l’azienda esporta riso in Europa da molti anni, tuttavia, questa è la prima spedizione ad essere consegnata dall’entrata in vigore dell’accordo di libero scambio UE-Vietnam (EVFTA) il 1° agosto, con una tassa dello 0%, rispetto alla percentuale che variava dal 5 al 45% di prima. Per essere accettato nell’Unione Europea, il riso deve rispondere a diversi requisiti, tra cui la chiara indicazione dell’origine e soddisfare gli standard GlobalGAP o equivalenti. Secondo Pham Thai Binh, l’azienda firmerà altri contratti con clienti francesi e italiani nei prossimi mesi. Nell’ambito dell’Evfta, l’UE si è impegnata a fornire al Vietnam una quota annuale di riso pari a 80.000 tonnellate con una tassa dello 0%. Risoitaliano denuncia il problema dal 2015… (leggi l’articolo) (fonte: Le Courrier du Vietnam)
Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI