PAN, IL PRIMO PASSO E' VOLONTARIO

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailFirmato nei giorni scorsi dal Ministro delle politiche agricole il Decreto ministeriale relativo al Sistema di qualità nazionale di produzione integrata (Sqnpi). Il provvedimento è generico e ancora non...
Firmato nei giorni scorsi dal Ministro delle politiche agricole il Decreto ministeriale relativo al Sistema di qualità nazionale di produzione integrata (Sqnpi). Il provvedimento è generico e ancora non scioglie i dubbi dei risicoltoi sul Pan, che abbiamo ampiamente documentato all’inizio dell’anno. Il Decreto appena varato riguarda “disposizioni in materia di etichettatura e di qualità dei prodotti agroalimentari”. Il provvedimento introduce un sistema di difesa integrata ha carattere volontario, che presenta norme di produzione più restrittive rispetto alla difesa integrata obbligatoria, alla quale sono tenute a convertirsi tutte le imprese agricole convenzionali, a partire dal 1 gennaio 2014, secondo quanto previsto dalla direttiva europea sull’uso sostenibile dei fitofarmaci. Si articola in disciplinari redatti a livello regionale che tengono conto delle specifiche condizioni pedoclimatiche delle singole regioni e province autonome. I disciplinari devono essere conformialle Linee guida nazionali di produzione integrata (Lgnpi) elaborate dall’organismo tecnicoscientifico composto da esperti delle amministrazioni regionali delle province autonome.Le produzioni ottenute nell’ambito del Sqnpi sono contrassegnate da un marchio di proprietà del ministero delle politiche agricole che le rende identificabili sul mercato. Secondo quanto previsto dal piano nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, le imprese agricole che aderiranno al Sqnpi potranno beneficiare di specifici aiuti nell’ambito dei Piani di sviluppo rurale, mentre non sarà sostenuta la difesa integrata obbligatoria in vigore dal primo gennaio di quest’anno. (15.06.14)
Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI