MARATONA KENIOTA

Continua a parlare keniota la ®Maratona del riso¯. Dopo il successo all'esordio dell'azzurro Nicola Ciavarella, la ®corsa del riso¯ di Vercelli, che si Š tenuta il primo maggio, ha...

Continua a parlare keniota la ®Maratona del riso¯. Dopo il successo all’esordio dell’azzurro Nicola Ciavarella, la ®corsa del riso¯ di Vercelli, che si Š tenuta il primo maggio, ha sempre fatto registrare il successo degli atleti africani. E anche l’edizione del 2007, gi… ribattezzata come quella ®dei record¯, ha rispettato il pronostico: a imporsi Š stato il favorito Philemon Kipkering che, allo sprint, ha bruciato il bergamasco Emanuele Zenucchi. ®Un’autentica beffa – sottolineava il ”runner” italiano al termine della gara -: ho dettato il ritmo per 41 chilometri, con il keniano che, che sempre alle spalle, non mi ha mai dato il cambio. Poi, all’imbocco del viale, Kipkering ha piazzato l’allungo vincente. Cose che nello sport succedono. Peccato, perch‚ con l’aiuto del keniano avremmo potuto chiudere con un buon tempo¯. Invece il crono 2 ore, 35′ e 40” Š stato, l’aspetto meno eclatante della corsa. Sul podio anche il torinese Francesco Simonetta, in rimonta su Simone Marocco, crollato nel finale. Molto pi— entusiasmante la prova femminile. Monica Carlin una impostato subito una gara d’attacco che ha spezzato il ritmo: alle sue spalle si Š formata una coppia straniera, con l’etiope Shebire Fisseha e la croata Marjia Vrajic. Nella parte conclusiva la Carlin subiva la rimonta dell’atleta croata che riusciva a portarsi sotto i 50”. Il pericolo ha aumentato le forze della Carlin che negli ultimi chilometri ha tenuto duro, chiudendo in 2h51’34", nuovo record femminile. La Vrajic Š arrivata a 1’31" (comunque sotto al precedente primato); terza a poco pi— di 3′ l’etiope Fisseha.

Categorie
Riso in cucina
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI