Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

«LA REGIONE NON PAGA I DANNI»

da | 20 Mag 2023 | Non solo riso

acqua

Cia Vercelli Novara VCO, nell’esprimere solidarietà agli eventi alluvionali che si stanno verificando in Emilia Romagna, critica il ritardo con cui Regione Piemonte procede per il ristoro dei danni alle aziende agricole che hanno subito danni nell’alluvione di ottobre 2020 (nei giorni 2 e 3). Dopo due anni e mezzo di attesa e documentazione presentata dagli imprenditori e da Cia, le aziende attendono ancora il contributo promesso, che era stato stabilito fino a un massimo di 20 mila euro, calcolato per il 50% dei danni dichiarati. Cia sollecita la liquidazione dei danni sulla base delle perizie svolte.

IL COMMENTO DEL DIRETTORE DANIELE BOTTI

Commenta il direttore Cia Daniele Botti «Sono passati più di due anni e mezzo e le aziende agricole che hanno subito danni non hanno ancora ricevuto un euro dei fondi previsti per il pronto intervento. In compenso tra fatture, perizie, e scartoffie varie hanno aggiunto spese ai danni subiti. Stiamo parlando di un ritardo di oltre due anni per erogare fondi di pronto intervento, ovvero fondi che servivano per far fronte all’emergenza immediata. I Comuni che istruiscono i casi procedono in modo diverso tra loro, manca una cabina di regia, a livello regionale, che detti regole comuni. Una situazione che dovrebbe far arrossire di vergogna tutti i soggetti che se ne sono occupati» (nella foto, il governatore Cirio). Autore: Cia Novara

Puoi seguirci anche sui social: siamo presenti su facebookinstagram e linkedin. Se vuoi essere informato tempestivamente delle novità, compila il modulo newsletter e whatsapp presente in home page. Se vuoi leggere ricette e notizie sul riso in cucina trovi tutto su http://www.risotto.us e se vuoi comprare dell’ottimo riso in cascina collegati a http://www.bottegadelriso.it 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio