LA LOMBARDIA ANNUNCIA SEI MISURE PSR

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailLa Regione Lombardia annuncia che tra pochi giorni, ossia a novembre, partirà la misura dedicata ai giovani al primo insediamento: «entro la fine dell’anno contiamo di attivare altre cinque...

fava-300x224La Regione Lombardia annuncia che tra pochi giorni, ossia a novembre, partirà la misura dedicata ai giovani al primo insediamento: «entro la fine dell’anno contiamo di attivare altre cinque misure, con l’obiettivo di portarle a completamento entro la primavera» dice l’assessore all’agricoltura Gianni Fava. «Rispetto alla consegna all’Unione europea del Programma di sviluppo rurale da parte della Lombardia – ha ricordato Fava – abbiamo avuto alcuni ritardi, per colpa da un lato dell’Unione europea, che ha una concezione di agricoltura e sviluppo rurale molto diversa dalla nostra, e dall’altro per i rallentamenti del governo che non voleva che la Lombardia fosse la prima Regione a partire col Psr». La Lombardia, in questo Psr 2014-2020, è riuscita a ottenere maggiori risorse rispetto al passato (133 milioni in più) e secondo l’Università di Milano, è la Regione a livello nazionale che vede incrementare la spesa per il Psr in misura maggiore, con un balzo del +12,8%, contro una media del 9,5 per cento. (29.10.2015)

Categorie
Norme e tributiRisicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI