Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

GESTIRE IL TERRENO PER LA CONDIZIONALITA’

CGO

La nuova condizionalità prevede degli obblighi. Tra questi ci sono le “Buone Condizioni Agronomiche e Ambientali” (BCAA). Esaminiamo nel dettaglio BCAA5 – Gestione della lavorazione del terreno. Gli obiettivi sono i rischi di degrado ed erosione del suolo. Si tenga conto anche conto del gradiente della pendenza. LEGGI LA PUNTATA PRECEDENTE DELLO SPECIALE CONDIZIONALITA’.

SI APLLICA A

  • Obbligo A) tutte le superfici a seminativo (escluse le superfici investite con prati avvicendati o impegnate con colture che permangono per l’intera annata agraria).
  • Obbligo B) tutte le superfici agricole (escluse le superfici investite con prati permanenti o avvicendati e le superfici impegnate con colture erbacee che permangano almeno per tutto il periodo di 60 giorni consecutivi di obbligo).

IN COSA CONSISTE

  • Obbligo A)  In presenza di terreni a seminativo con una pendenza media superiore al 10 % in assenza di sistemazioni idraulico agrarie.realizzazione, ove praticabile, di solchi acquai temporanei o, in alternativa, la lavorazione secondo le curve di livello.
  • Obbligo B) In presenza di terreni con una pendenza media superiore al 10% in assenza di sistemazioni idraulico agrarie c’è ildivieto di lavorazioni di affinamento e sminuzzamento del terreno (ad es. fresatura) a seguito dell’aratura, per un periodo di 60 giorni consecutivi compresi nell’intervallo tra il 15 settembre e il 15 febbraio.

DEROGHE CONDIZIONALITA’

In relazione all’impegno

A), le deroghe sono ammesse laddove, a causa della pendenza, vi siano rischi per la stabilità del mezzo meccanico necessario alla realizzazione dei solchi acquai o delle lavorazioni, o laddove sia assente una rete di canali naturali o artificiali dove convogliare l’acqua raccolta dai solchi acquai temporanei, o nelle zone con suoli con evidenti fenomeni di soliflusso. In tali casi è necessario realizzare fasce inerbite, ad andamento trasversale rispetto alla massima pendenza, di larghezza non inferiore a metri 5, ad una distanza tra loro non superiore a metri 60 e con modalità in grado di assicurare la sicurezza delle macchine e dei relativi operatori.

In relazione all’impegno b), è possibile la deroga ai fini della preparazione del letto di semina per le colture autunno-vernine e per i livellamenti ordinari per la messa a coltura e per la sistemazione dei terreni a risaia.Autore: Azzurra Giorgio

Puoi seguirci anche sui social: siamo presenti su facebookinstagram e linkedin. Se vuoi essere informato tempestivamente delle novità, compila il modulo newsletter e whatsapp presente in home page. Se vuoi leggere ricette e notizie sul riso in cucina trovi tutto su http://www.risotto.us e se vuoi comprare dell’ottimo riso in cascina collegati a http://www.bottegadelriso.it 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio