Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

COME FUNZIONA LA PROROGA DELLE LIQUIDAZIONI IVA

da | 31 Mag 2017 | Norme e tributi

Imposta Sostitutiva

Con il Comunicato n.89 del 29 maggio (LEGGI IL COMUNICATO DEL MINISTERO) il Ministero dell’ Economia e delle Finanze informa che il termine per la trasmissione dei dati relativi alla comunicazione delle Liquidazioni Periodiche IVA per il primo trimestre 2017 viene posticipato dal 31 maggio al 12 giugno prossimo. La proroga si è resa necessaria a causa della lentezza con cui Agenzia Entrate ha reso disponibile il software di compilazione per questo nuovo adempimento burocratico e per la straordinaria complessità delle operazioni di trasmissione telematica dei dati, che non transitano dal tradizionale canale telematico Entratel/Fisconline, ma richiedono una apposita e complicatissima procedura di validazione, firma digitale ed invio dei file in formato XML che ha suscitato vivaci proteste tra i professionisti e le associazioni di categoria. Da notare che una analoga procedura sarà richiesta per l’invio dei dati relativi alle fatture emesse e ricevute, un nuovo adempimento fiscale che sostituisce il precedente invio del cosiddetto “spesometro” (ovvero l’elenco analitico e dettagliato di tutte le fatture emesse e ricevute nell’ anno precedente), ma che, anzichè avere cadenza annuale come il “vecchio spessimetro”, ha per il 2017 una cadenza semestrale (i dati relativi alle fatture emesse e ricevute nei primi due trimestri 2017 andranno trasmessi entro il 18 settembre prossimo, unitamente a quelli relativi alla Liquidazione Periodica IVA del secondo trimestre, mentre quelli delle fatture degli ultimi due trimestri 2017 andranno inviati entri il 28 febbraio 2018) e dal 2018 avrà una cadenza trimestrale e si abbinerà agli invii delle Liquidazioni Periodiche. In pratica, il Fisco ha ritenuto di “semplificare” il carico burocratico per imprese e professionisti sostituendo un adempimento, da molti ritenuto ridondante ed assolutamente inutile ai fini del contrasto all’ evasione fiscale come il “vecchio spesometro” o elenco clienti/fornitori, con sei adempimenti  (quattro Liquidazioni Periodiche con cadenza trimestrale e due Elenchi Fatture Emesse/Ricevute con cadenza semestrale) per il 2017, destinati a salire ad otto nel 2018 quando anche i Dati Fatture Emesse/Ricevute avranno scadenza trimestrale.

Per agevolare il lettore ad orientarsi nel “ginepraio” delle scadenze può essere utile il seguente prospetto

Periodo imposta 2016

Periodo imposta 2017

Periodo imposta 2018

adempimento

scadenza

adempimento

scadenza

adempimento

scadenza

“spesometro”

10-04-2017

Liquid.IVA 1° trim.

12-06-2017*

Liquid.IVA 1° trim.

31-05-2018

Per contrib.

Liquid.IVA 2°trim.

18-09-2017

Dati Fatture 1°trim.

31-05-2018

“mensili”

Dati Fatture 1°-2° trim.

18-09-2017

Liquid.IVA 2°trim.

17-09-2018

20-04-2017

Liquid.IVA 3° trim.

30-11-2017

Dati Fatture 2°trim.

17-09-2018

Per contrib.

Liquid.IVA 4° trim.

28-02-2018

Liquid.IVA 3° trim.

30-11-2018

“trimestrali”

Dati Fatture 3°-4° trim.

28-022018

Dati Fatture 3°trim.

30-11-2018

Liquid.IVA 4° trim.

28-02-2019

Dati Fatture 4°trim.

28-02-2019

*Termine prorogato rispetto alla scadenza originaria al 31-05-2017

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio