BIO LOMBARDO, DOMANDE FINO AL 15 GIUGNO

I termini della presentazione analizzati dalla Cia Lombardia
risicoltura biologica-Risobiosystems
risicoltura biologica- Risobiosystems

regionelombFino al 15 giugno 2016 è possibile presentare domande per accedere alla Misura 11 del Psr dedicata al biologico. Questo a seguito della proroga concessa con decreto regionale n. 4282 del 16 maggio 2016. Il bando propone due diverse operazioni: 11.1.01 Conversione all’agricoltura biologica e 11.2.01 Mantenimento dell’agricoltura biologica, che promuove l’introduzione e lo sviluppo di sistemi di coltivazione e allevamento che prevedono un impiego ridotto di sostanze per la difesa delle colture e la fertilità del terreno, limitandole ai prodotti consentiti dal metodo bio, finanziando gli impegni che i richiedenti assumono volontariamente aderendo al metodo di produzione biologica in conformità ai regolamenti comunitari di settore. Per le nuove adesioni gli impegni decorrono dal 1 gennaio 2016 e si protrarranno per un periodo di 6 anni. Possono presentare domanda coloro che: risultano essere “agricoltori in attività”; sono iscritti al registro regionale degli operatori biologici entro il 31 Dicembre 2015 e, al momento della domanda, sono già iscritti a tale elenco; hanno presentato notifica d’attività per l’iscrizione all’elenco regionale degli operatori biologici entro il 31 Dicembre 2015; al momento della domanda sono in possesso del documento giustificativo rilasciato dall’Organismo di Controllo. Coloro che risulteranno ammessi ai benefici della Misura – informa Cia Lombardia – riceveranno, per ogni anno di impegno, un premio per ettaro di superficie oggetto di impegno. Il premio compensa l’agricoltore per i maggiori costi e/o i minori ricavi connessi all’attuazione della pratica agro-climatico-ambientale prescelta. L’ammontare complessivo del bando per il 2016 è pari a 12 milioni di euro.

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI