Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

ACCORDO GLS TRA CINA E UE

da | 2 Mar 2021 | Internazionale

Accordo

Lunedì 1° marzo è entrato in vigore l’accordo bilaterale UE-Cina che protegge le indicazioni geografiche (GLS) in Cina e nell’UE, approvato nel 2019. L’accordo protegge circa 200 nomi agroalimentari conosciuti europei e cinesi contro l’imitazione e l’usurpazione, con benefici commerciali reciproci. I prodotti cinesi protetti includono anche quattro varietà di riso, riso Wuchang, riso Panjin, riso Ningxia e riso Zhaoyuan, e due bevande alcoliche a base di riso, vino di riso Shaoxing e vino di riso nero glutinoso Huishui.

La lista UE delle indicazioni da proteggere in Cina include prodotti come Champagne, Feta, whiskey irlandese, Münchener Bier, Ouzo, Polska Wódka, Porto, Prosciutto di Parma e Queso Manchego.

Nel corso dei prossimi quattro anni, a partire dalla data di entrata in vigore, l’accordo si amplierà per coprire altre 175 denominazioni di entrambe le parti, che seguiranno la stessa procedura di approvazione delle denominazioni già coperte dall’accordo (cioè valutazione e pubblicazione di commenti). Il mercato cinese ha un alto potenziale di crescita per gli alimenti e le bevande europee.

Nel 2020, la Cina è stata la terza destinazione per i prodotti agroalimentari dell’UE, raggiungendo 16,3 miliardi di euro da gennaio fino a novembre. È anche la seconda destinazione delle esportazioni di prodotti di indicazione protette dell’Ue, pari al 9% del valore, tra cui vini, prodotti agroalimentari e bevande alcoliche. Le indicazioni geografiche cinesi sono iscritte in eAmbrosia – il registro delle indicazioni geografiche dell’Ue, secondo il testo dell’accordo. Per le indicazioni dell’Ue, la protezione in Cina è indicata nelle rispettive pagine di GIview che contiene anche tutte le denominazioni protette a livello dell’Ue.