SACCHETTO: IL PSR CONTINUA

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailLa Regione Piemonte ha adottato nei giorni scorsi una delibera che, tra l’altro, prevede di estendere all’anno corrente gli impegni in corso di attuazione relativi alla misura 214 relativa ai pagamenti...

La Regione Piemonte ha adottato nei giorni scorsi una delibera che, tra l’altro, prevede di estendere all’anno corrente gli impegni in corso di attuazione relativi alla misura 214 relativa ai pagamenti agroambientali del PSR 2007-2013. E’ stato deciso per il 2014 un prolungamento facoltativo degli impegni pluriennali scaduti nel 2013, la prosecuzione di quelli non ancora scaduti e la possibilità di presentare nuove domande di manutenzione collegate alla misura 216 relativa agli investimenti non produttivi. La scadenza per la presentazione delle domande è il 15 maggio. Abbiamo chiesto all’assessore all’agricoltura Claudio Sacchetto, che ha promosso questa misura molto importante per la risicoltura piemontese, di illustrarcela. 

Cosa prevede esattamente la delibera?

La delibera prevede il prolungamento e la prosecuzione degli impegni pluriennali assunti prima del gennaio 2014 nell’ambito della misura “Pagamenti agroambientali” del Psr 2007/2013, vale a dire la misura 214. Inoltre la possibilità di un numero ristretto di nuove domande legate agli investimenti non produttivi, ovvero la misura 216. La Regione Piemonte garantirà dunque la continuità dell’azione avviata in passato e agevolerà il passaggio tra la precedente e la futura programmazione. L’importo necessario per far fronte al prolungamento e alla prosecuzione degli impegni pluriennali inerenti la misura 214 è stimato in 38, 54 milioni di euro, suddiviso tra le quote comunitaria, statale e regionale (quest’ultima di poco superiore ai 6,5 milioni di euro).

Quali delle misure finanziate riguardano i risicoltori?

Tra le sottoazioni della 214 ne troviamo una specifica per i risicoltori, la 214.9 “Interventi a favore della biodiversità nelle risaie”. Inoltre vi sono altre 4 sottoazioni che hanno dimostrato di interessare, in misura differente, al comparto risicolo: la 214.1 “Applicazione di tecniche di produzione integrata”, la 214.2 “Applicazione di tecniche di produzione biologica”, la 214.3.1 “Apporto di sostanza organica di pregio da ammendanti compostati” e infine la 214.3.2  “Apporto di sostanza organica di pregio da letame e matrici palabili”.

Quali sono le condizioni per accedere a queste misure? 

Per quanto concerne la misura 214 “Pagamenti agroambientali” possono accedere al prolungamento di un anno le aziende che hanno terminato il precedente impegno nel 2013 (anche dopo l’effettuazione di 1 o 2 anni aggiuntivi); possono inoltre beneficiare della prosecuzione le aziende i cui impegni passati non hanno completato il periodo minimo previsto per l’azione di riferimento (5 o 10 anni). Infine vi è un numero limitato di nuove domande per consentire il sostegno della manutenzione degli investimenti realizzati con la misura 216 del Psr 2007/2013. (16.03.14)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI