NUOVE REGOLE PER IL DISERBO IN PIEMONTE

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailUna dose massima per l’Oxadiazon utilizzato in sommersione, anche se si pratica la semina in asciutta seguita da sommersione, e una serie di pratiche che diventano vincolanti anche per...

110px-Regione-Piemonte-Stemma_svgUna dose massima per l’Oxadiazon utilizzato in sommersione, anche se si pratica la semina in asciutta seguita da sommersione, e una serie di pratiche che diventano vincolanti anche per Quinclorac, Triciclazolo e Azoxistrobina (ma in tali casi non è prevista una restrizione nella dose). Sono i nuovi limiti imposti dalla Regione Piemonte alla risicoltura, dopo la scoperta di residui inquinanti nelle acque di falda e in quelle superficiali. Questa mattina, a Torino, nel corso di una riunione tecnica seguita da Risoitaliano, i funzionari del dipartimento ambiente della Regione hanno spiegato ai sindacati agricoli e ai produttori e commercianti di diserbanti e fungicidi che il giro di vita è pensato per evitare guai peggiori: l’Europa, hanno ripetuto più volte, ha attenzionato questi prodotti, alcuni sono formalmente sotto esame e si vuole evitare che un inquinamento conclamato possa indurre Bruxelles a vietare del tutto l’utilizzo di sostanze fondamentali per il controllo delle infestanti in risaia. In sintesi, a partire da quest’anno, si potrà utilizzare solo 0,8 litri ad ettaro di Oxadiazon, se si coltiva in sommersione ed anche se si semina in asciutta ma poi si sommerge il riso. Inoltre, sarà obbligatorio effettuare un unico trattamento, che dovrà avvenire nei sette giorni precedenti la semina in acqua del riso, non si potrà scaricare l’acqua della risaia trattata nei primi 5 giorni che seguono l’utilizzo del diserbante e bisognerà utilizzare nella distribuzione gli ugelli di fine barra a getto tagliato, allo scopo di evitare la deriva o l’irrorazione di canali adiacenti al campo. Analoghe procedure per le altre tre sostanze, per le quali tuttavia non ci sono dosi limite, se non quelle indicate in etichetta.  Nelle prossime ore illustreremo nel dettaglio le nuove misure piemontesi. (15.01.2016)

Categorie
Uncategorized
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI