PAGATA LA DOMANDA UNICA ?

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailIn queste settimane abbiamo ricevuto dai risicoltori diverse segnalazioni di ritardi nei pagamenti della Pac. In alcuni casi, si trattava di pratiche bloccate nel corso della cosiddetta operazione Bonifica....

martina1In queste settimane abbiamo ricevuto dai risicoltori diverse segnalazioni di ritardi nei pagamenti della Pac. In alcuni casi, si trattava di pratiche bloccate nel corso della cosiddetta operazione Bonifica. Ora, al netto di questi casi, il Ministero rende noto che «sono state completate dall’Agea le procedure di pagamento per il saldo della domanda unica Pac 2014 per un importo di 510 milioni di euro a favore di 441mila beneficiari, che entro la fine della prossima settimana troveranno gli importi spettanti sui propri conti correnti. Inoltre è in fase di elaborazione un ulteriore pagamento per un importo di 111 milioni di euro a favore di 132mila beneficiari, che verrà autorizzato nei primi giorni della prossima settimana. Gli importi saranno disponibili per i beneficiari entro la fine del mese di febbraio». Non siamo in grado di dettagliare queste affermazioni, perché non lo fanno il Ministero né l’Agea, ma siamo certi che i risicoltori, magari attraverso il loro sindacato, potranno verificare, nel caso in cui si trovassero nella situazione di non aver visto liquidare le proprie spettanze, le ragioni di questo stallo. Per quanto riguarda il governo, come detto, tutto procede secondo tempi e modalità prestabilite ed è tutto quanto possiamo – da cronisti – riferirvi. Quanto meno fino a prova contraria. (12.02.15)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI