Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

METEO FAVOREVOLE IN ASIA

da | 10 Dic 2019 | Internazionale

Le condizioni agro-climatiche in Asia sono state favorevoli allo sviluppo delle colture piantate durante il periodo Jaso, in particolare a causa delle abbondanti precipitazioni (pioggia 1534 mm, + 21%). Gli incrementi maggiori sono stati registrati in India (1616 mm, + 40%). Ne parla nel suo rapporto Gaotrade. Le precipitazioni hanno superato la media di 400 mm all’inizio di settembre nel 18,9% dell’area, principalmente nell’India centro-orientale e meridionale, nello Sri Lanka e nella zona di confine tra India e Nepal. Sono state osservate basse precipitazioni con partenze negative in Tailandia (948 mm, -17%), Cambogia (1181 mm, -8%) e Vietnam (1130 mm, -5%). La temperatura ha avuto un andamento normale (25,4 ° C, -0,1 ° C), soprattutto nella maggior parte dell’area sud-orientale (Cambogia, Thailandia, Vietnam, Laos e Myanmar). A metà luglio le condizioni delle ondate di calore hanno colpito l’India centrale e settentrionale con una temperatura  di 2,5 gradi al di sopra della media e una pioggia di 100 mm; questo è coerente con i bassi valori di vegetazione dell’area. L’intensità di coltivazione  variava dal 100% (singola coltivazione) al 300% (tre colture all’anno sulla stessa terra). L’intensità media da novembre 2018 a ottobre 2019 era del 141%. La maggior parte del triplo raccolto è concentrata in Vietnam, nel sud della Thailandia e nel Bangladesh, mentre il doppio raccolto è possibile principalmente ai piedi dell’Himalaya in India e nella regione del fiume Irrawaddy inferiore in Myanmar. Sul piano delle piogge, India e Pakistan, il primo e il quarto esportatore di riso hanno registrato precipitazioni superiori alla media del 40% e del 98%, rispettivamente, con temperature e luce solare moderatamente al di sotto della media, ad eccezione della luce solare in India che è scesa del 7%. Il secondo e il terzo esportatore, Thailandia e Vietnam, hanno registrato un deficit delle precipitazioni del 17% e del 5%, rispettivamente, con una temperatura leggermente superiore alla media ma aumenti più significativi della luce solare (7% e 6%). Tutti gli indicatori agronomici sono discreti o positivi. Negli Stati Uniti, i principali stati produttori di riso (Arkansas, California, Louisiana, Missouri, Texas, Mississippi) hanno registrato precipitazioni generalmente superiori alla media (da + 11% a + 57%), tranne in California (-67%, 25 mm invece di 61 mm).

EGITTO

Durante la maggior parte del periodo di monitoraggio le colture estive (riso e mais) erano nella loro stagione di crescita fino a quando la raccolta è iniziata all’inizio di ottobre. La stagione del grano invernale sta per iniziare. Le precipitazioni cumulative hanno raggiunto i 38 mm, una quantità insolitamente elevata che è caduta tardi nel periodo di riferimento. La temperatura media ha raggiunto i 25,8 ° C (+ 0,3 ° C). Nel complesso, le condizioni del raccolto erano favorevoli.

PAKISTAN

Il periodo di monitoraggio riguarda la crescita e la raccolta tardive di mais e riso, nonché la semina dell’orzo invernale e del grano. Le condizioni delle colture sono state generalmente favorevoli da luglio a ottobre. La pioggia era ben al di sopra della media (+ 98%), le temperature erano inferiori (-0,2 ° C e -3% rispettivamente). Da settembre a ottobre, solo il 5,2% delle aree coltivate ha avuto un esito più debole della media. L’intensità di coltivazione delle regioni agro-ecologiche variava dall’81% negli altopiani settentrionali al 157% nel Punjab settentrionale. Tutti sono sopra la media dal 18% al 34%. 

THAILANDIA

Questo periodo di riferimento è la stagione di crescita critica del principale raccolto di riso della Thailandia, uno dei principali esportatori di riso al mondo. È anche tempo di raccolta per il mais. La condizione del raccolto era inferiore alla media dell’anno scorso e alla media degli ultimi 5 anni a causa della siccità. La stagione delle piogge inizia a maggio e termina a ottobre. La principale fonte d’acqua per il riso coltivato come coltura di pianura è la pioggia, con irrigazione limitata. Rispetto alla media, la pioggia è notevolmente diminuita (17%) a causa della riduzione delle precipitazioni a luglio, settembre e ottobre. La temperatura e le radiazioni erano entrambe sopra la media (0,3 ℃ e 7%, rispettivamente), con picchi di temperatura (luglio, settembre e ottobre) che raggiungevano il massimo di 15 anni, il che ovviamente ha contribuito allo stress idrico.
L’effetto negativo della siccità si manifesta nella distribuzione spaziale dei profili di vegetazione, in particolare nella pianura centrale e nel nord-est, che insieme contribuiscono per oltre il 70% alla produzione nazionale di riso. Il 22,6% delle terre coltivate (compresa l’area intorno a Bangkok, Ubon Ratchathani e Nakhon Ratchasima) ha subito un deterioramento delle condizioni di coltivazione, con la peggiore situazione osservata all’inizio di settembre. Anche il 31,4% delle terre coltivate, principalmente nella parte orientale di Ubon Ratchathani, ha registrato condizioni sfavorevoli, in particolare a metà agosto; sebbene il raccolto si stia riprendendo, è ancora al di sotto della media. Condizioni colturali in Tailandia inferiori alla media, con aspettative di produzione di riso ridotte.  
VIETNAM
La raccolta del riso estivo e autunnale è stata completata, mentre il riso tardivo è ancora nella sua stagione di crescita. In generale, rispetto alla media degli ultimi cinque anni e dell’ultimo anno, le condizioni del raccolto in Vietnam non sono del tutto favorevoli, ma dopo settembre sono migliorate rispetto all’ultimo quinquennio. Circa il 32,6% delle aree coltivate nel sud e nel nord ha mostrato condizioni colturali favorevoli durante tutto il periodo di monitoraggio, in miglioramento durante questo periodo. Forti piogge sono cadute sul paese ad agosto, ma le basse precipitazioni sono iniziate dopo settembre, per cui le precipitazioni totali (1310 mm) sono state del 5% inferiori alla media. Il profilo della temperatura mostra il picco di calore a luglio. Gli indicatori agro-climatici mostrano anche una temperatura media globale (0,1 ° C), con abbondante sole. La condizione generale delle colture nel paese è nella media.

MYANMAR


Il Myanmar produce mais, riso (due stagioni) e grano come colture principali. Sono prevalentemente coltivate le montagne orientali, le pianure centrali e le zone costiere occidentali. Questo periodo di monitoraggio copre la stagione di semina precoce del mais e del grano da settembre a ottobre, nonché la stagione di crescita (da luglio a settembre) e la stagione di raccolta precoce (ottobre) della coltura principale del riso. Le condizioni del raccolto durante questo periodo di monitoraggio sono leggermente inferiori alla media in generale. La temperatura era leggermente superiore (+ 0,2 ° C), mentre le precipitazioni hanno subito una leggera diminuzione (-3%)  La frazione di seminativo è aumentata dell’1% rispetto agli ultimi cinque anni. La condizione del raccolto è valutata nella media.
CAMBOGIA
Il periodo di monitoraggio copre l’intera stagione di coltivazione e raccolta del mais in Cambogia; era anche il periodo di semina per il riso nella stagione delle piogge. La Cambogia nazionale ha subito un deficit di precipitazioni (pioggia 1181 mm, -8%), ma la temperatura (temperatura 25,4 ° C, + 0,0 ° C) era vicina alla media. Secondo i profili delle precipitazioni, la pioggia è stata scarsa principalmente all’inizio e alla metà di luglio, ma è rapidamente tornata alla normalità in agosto. Inoltre, gli indicatori agronomici mostrano una favorevole situazione delle colture, con quasi tutti i seminativi  raccolti. Alla fine, circa il 90% delle aree agricole era vicino o superiore alla media alla fine del periodo di monitoraggio. In generale, la carenza di precipitazioni stagionali non ha influito sullo sviluppo generale delle colture e si prevede che la produzione della Cambogia sia in media.
INDIA
L’attuale periodo di monitoraggio riguarda lo sviluppo vegetativo e la fioritura delle colture stagionate di Kharif (estate): mais,
riso e soia, che saranno raccolti da novembre. Il grano Rabi è stato piantato in ottobre. Le condizioni del raccolto valutate dall’indice di vegetazione sono scese al di sotto della media a partire da luglio, ma sono tornate ai valori medi in ottobre. A livello nazionale, le precipitazioni sono state molto più elevate (+ 40%) rispetto alla media, con grandi differenze spaziali: Altopiano di Deccan (+ 58%), Regione costiera orientale (+ 47%), Pianura gangetica (+ 21%), Assam e nord regioni orientali (+ 4%), zone agricole in Rajasthan e Gujarat (+ 106%), regione costiera occidentale (+ 53%), regione secca nord-occidentale (+ 145%). Solo la regione dell’Himalaya occidentale ha avuto precipitazioni sostanzialmente nella media (pioggia + 3%).

La stagione delle piogge del 2019 è stata una delle più umide della storia recente, soprattutto da luglio, e ha creato un caos diffuso. Le forti piogge sono probabilmente il fattore principale causa dello sviluppo sfavorevole della crescita delle colture dell’India da luglio a settembre. La temperatura era media (0,3 ° C in meno rispetto alla media). Complessivamente, a causa dei danni causati dall’acqua, le condizioni di crescita di riso, mais e soia erano significativamente inferiori alla media durante questo periodo.
 
CINA

La produzione totale di riso in Cina è stata rivista a 203,1 milioni di tonnellate, il 3% in più rispetto allo scorso anno. L’area di semina del riso in Cina è stata di 32.472,6 mila ettari, con un incremento di 29,8 mila ettari, o un aumento dello 0,1% rispetto al 2018. L’aumento della produzione di riso singolo e riso tardivo ha contribuito a una produzione eccezionale di tutto il riso con diverse pratiche di coltivazione. La resa di riso semi-tardivo / riso singolo è aumentata del 3% a 133,19 milioni di tonnellate, con un aumento di 4.392.000 tonnellate. È principalmente dovuto all’incremento del 2,8% della resa rispetto al 2018 grazie alle condizioni agro-meteorologiche complessivamente favorevoli dalla stagione che va dal picco di crescita alla fase di maturità. È interessante notare che la produzione tardiva del riso è aumentata del 6% a 36,66 milioni di tonnellate a causa dell’aumento sia della resa che della superficie coltivata. Sebbene molti agricoltori intendano ridurre il doppio raccolto di riso (riso precoce seguito da riso tardivo), il riso tardivo a coltura singola coltivato diventa anche più popolare in diverse province come Zhejiang e Guangdong. 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio