Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

LA SITUAZIONE NEMATODI IN LOMBARDIA

da | 29 Gen 2024 | Tecnica

nematode
In territorio lombardo è stata proposta dal Servizio Fitosanitario regionale, nell’ambito degli incontri tecnici di Ente Risi, un’analisi relativa all’andamento delle infestazioni da nematode. A presentarla Stefano Sacchi ed Eugenio Scalzotto, del servizio fitosanitario regionale. (Avviso)

IL NEMATODE GALLIGENO SI DIFFONDE

Per quanto riguarda Aphelencoides bessey, il nematode che si propaga attraverso la semente, il lavoro di contenimento, attraverso l’analisi ed il trattamento della semente, sembra funzionare. Ciò ha portato ad un calo della sua presenza negli ultimi anni nelle partite di semente. L’utilizzo di materiale di riproduzione certificato resta la pratica migliore per evitare infezioni. Riguardo ad Heterodera elachista, il nematode galligeno, la sua presenza è in crescita. Nell’ultimo anno sono stati ritrovati nuovi focolai, arrivando ad avere 680 ha di zona infettata e 1918 ha di zona cuscinetto. La buona notizia è che le misure di disinfestazione sembrano funzionare e nei prossimi anni si dovrebbero registrare le prime uscite dalla quarantena, sperando di portare così la diffusione in calo.

Scopri nel dettaglio come si evolve la presenza di questi organismi dannosi guardando qui il video completo dell’intervento dei ricercatori della regione Lombardia. Autore: Ezio Bosso.

Puoi seguirci anche sui social: siamo presenti su facebookinstagram e linkedin. Se vuoi essere informato tempestivamente delle novità, compila il modulo newsletter e whatsapp presente in home page. Se vuoi leggere ricette e notizie sul riso in cucina trovi tutto su http://www.risotto.us e se vuoi comprare dell’ottimo riso in cascina collegati a http://www.bottegadelriso.it

nematode

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio