Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

I SOLITI IGNOTI

da | 7 Gen 2014 | NEWS

Non si muore di sola Pac, o di solo Pan. Le imprese agricole di Lomellina, Pavese e Oltrepo sono martoriate anche da un’altra piaga, quella del furto dei mezzi di produzione. Trattori che spariscono come se fossero biciclette. E poi carburante, diserbanti, ecc. I soliti ignoti colpiscono di notte, penetrando nelle cascine e nei magazzini. Sono bande specializzate: sanno dove rubare e probabilmente sanno come rivendere ciò che hanno rubato. Il problema è stato sollevato a Pavia da Luciano Nieto, direttore di Confagricoltura Pavia, in un incontro con il prefetto . «Il furto dei mezzi agricoli è un fenomeno in crescita, che colpisce direttamente le aziende agricole e i loro redditi – commenta Nieto sulla Provincia Pavese – Questi malviventi dimostrano un sangue freddo incredibile, accendendo i trattori e andandosene indisturbati. Da parte nostra, abbiamo chiesto che le forze dell’ordine attuino controlli più rigorosi per stroncare reati che danneggiano pesantemente le aziende già in difficoltà per vari motivi». A Dorno è stata colpita l’azienda agricola di Alessandro Preceruti. «Ci hanno rubato tre trattori e altri macchinari per la semina – commentano i titolari – Non ci siamo accorti di nulla perché stavamo dormendo: i ladri se ne sono andati attraverso i campi». A Sannazzaro, avvisa il giornale, è toccato ai fratelli Roberto e Maurizio Varesi, titolari della cascina Rainoldi della frazione Buscarella. Qui i ladri hanno rubato un trattore New Holland da 120 cavalli e un carro Volvo per il confezionamento delle rotoballe di paglia, per un valore complessivo di circa 60mila euro. Roberto Varesi commenta: «In due anni ho subìto due furti davvero pesanti: uno di gasolio e uno di mezzi agricoli determinanti per l’attività di risicoltore. Senza contare l’incendio in cascina, con un danno di oltre 50mila euro». Spesso questi furti sono messi a segno nella stagione della mietitura. Per proseguire la raccolta del riso e del mais, i derubati devono chiedere aiuto a qualche collega della zona, con evidenti costi aggiuntivi. Non meno pesanti sono i furti di carburante agricolo. Per esempio, a Travacò Angelo Sorgi, che gestisce un’attività in via Costa Caroliana, ha subìto un furto di gasolio, utilizzato sia come carburante nei mezzi agricoli sia come combustibile per le attività legate all’agricoltura. (06.01.14)

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

* Campo obbligatorio