Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

GENOMA E MIETITREBBIE INTELLIGENTI PER IL FUTURO

da | 15 Set 2017 | Internazionale

L’Istituto Internazionale di Ricerca sul Riso (Irri) punta a raggiungere l’eccellenza attraverso la ricerca, e per queso ha lanciato quest’anno il programma Irri Seed Grant Scheme per promuovere la ricerca collaborativa e innovativa tra i giovani scienziati. Dopo un’analisi delle proposte pervenute, l’istituto ha assegnato a sei squadre di ricerca un fondo da 15.000 dollari ciascuno per intraprendere una ricerca interdisciplinare e innovativa che si dovrà svolgere nei prossimi 9 mesi. A vincere la borsa di studio sono stati ricercatori da tutto il mondo.

Il ricercatore Huang Van Nguyen, ad esempio, stanno avviando una ricerca su un sistema chiamato EasyHarvest, che si occupa di gestire l’uso delle mietitrebbie nel mondo agricolo asiatico, che sta meccanizzando sempre più i propri processi. In questo contesto l’attrezzatura agricola però non è di proprietà delle singole aziende, che condividono spesso l’impiego di un unico macchinario. Il sistema studia dunque, attraverso la verifica delle condizioni di maturazione, il momento ottimale per la mietitura di ciascuna area interessata, riducendo così le perdite post raccolto.

La ricercatrice Nitika Sandhuha invece avviato un gruppo di lavoro multidisciplinare che aiuti i piccoli risicoltori in diverse parti del mondo a sopravvivere in un contesto di crescente urbanizzazione e di cambiamenti climatici. Il team studia nuove varietà in grado di rispondere di volta in volta ai bisogni delle aziende risicole. Un altro ricercatore, il filippino Harold Glenn Valera, ha avviato un programma chiamato Rice Crop Manager, che offre suggerimenti agronomici, verificando anche la risposta delle singole imprese agricole a queste indicazioni.
Dmytro Chebotarov sta lavorando a un software che si occupa del genoma del riso, chiamato Mappa:  il genoma di una pianta di riso è una sequenza unica di codice genetico che funge da progetto o insieme di istruzioni e che controlla ogni aspetto della pianta. Con il sequenziamento, è possibile leggere questo codice e identificare le variazioni note come polimorfismi a singolo nucleotide (SNP).Queste informazioni possono essere utilizzate per capire perché le varietà di riso si differenziano l’una dall’altra. La generazione di dati di sequenza può essere costosa e quindi, spesso, viene ottenuta solo una sequenza parziale, simile a un’impronta digitale. Quando si segue questo approccio, gli scienziati sono costretti a limitare il numero di varianti che possono misurare. Il raggiungimento di un compromesso significativo tra il costo e il potenziale valore dei dati è estremamente impegnativo. Per contribuire a prendere questa decisione, Chebotarov e il suo team mirano a sviluppare questo nuovo strumento software.
Hsiang-Chun Lin punta invece a comparare il Dna di 3 mila varietà di riso: attraverso lo studio dei polimorfismi a singolo nucleotide, intende verificare le diverse funzioni del riso, e la storia della sua domesticazione, individuando le linee più interessanti utili a sviluppare nuove varietà. La salvaguardia delle proprietà nutrizionali del riso in un panorama futuro è fine il tema della ricerca del biologo molecolare Nikolaos Tsakirpaloglou, che si occupa di risi bio-rinforzati nella prospettiva dei cambiamenti climatici in atto.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio