COLDIRETTI LOMBARDIA: E’ FINITA LA RECESSIONE PER IL RISO

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailColdiretti Lombardia fa il primo bilancio della campagna risicola, ed è positivo. La risaia lombarda, annota con un comunicato stampa, con 95.888 ettari coltivati è la seconda d’Italia dopo...

coldirettiColdiretti Lombardia fa il primo bilancio della campagna risicola, ed è positivo. La risaia lombarda, annota con un comunicato stampa, con 95.888 ettari coltivati è la seconda d’Italia dopo il Piemonte. «Nel “triangolo d’oro” del riso italiano, che si estende dalle province di Pavia e Lodi fino all’ovest Milanese – spiega la Coldiretti Lombardia – quest’anno la mietitura dovrebbe iniziare con 10 di giorni di anticipo rispetto al 2014. Inoltre, dopo anni di recessione, nel 2015 le superfici lombarde sono tornate a crescere, facendo registrare un aumento del 6 per cento». Una ventata d’ottimismo, insomma: «Siamo in anticipo di una decina di giorni rispetto all’anno scorso – conferma a Coldiretti Paolo Braschi, che nella sua azienda agricola a Vistarino (Pavia) coltiva 73 ettari di riso – inizieremo a tagliare questo fine settimana o all’inizio della prossima, sempre che il maltempo previsto da mercoledì non ci faccia rimandare di qualche giorno». I risi seminati all’inizio di aprile sono pronti: il gran caldo di quest’estate e le temperature record di luglio e agosto, infatti, hanno anticipato la fioritura e la maturazione, soprattutto per quanto riguarda le varietà più precoci.  «La nostra idea è di iniziare a tagliare verso la metà di questa settimana – aggiunge Luigi Lanzi, che a Caselle Lurani (Lodi) coltiva 76 ettari di risaia – aspetteremo qualche giorno in più a causa del meteo. Nel complesso penso che avremo un buon raccolto, ma come al solito sarà poi la mietitrebbia a parlare». Le prime stime indicano una produzione finale che dovrebbe sfiorare i 5 milioni di quintali. Dopo anni di recessione, sottolinea l’organizzazione agricola, nel 2015 le risaie lombarde sono tornate a crescere, passando da 90.226 a 95.888 ettari (+6%). Crescono anche Milano (+8% da 12.279 a oltre 13 mila ettari nel 2015), Lodi (+17% da 1.512 a 1.770 ettari) e Mantova (+19% da 1.024 a 1.216 ettari). A Pavia, prima provincia risicola d’Europa, le superfici sono quasi arrivate a 80mila ettari contro i 75mila del 2015. A livello nazionale si sfiorano invece i 220 mila ettari. (31.08.2015)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI