2013, FUGA DAL RISO

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailLa mietitura, partita in ritardo di circa 10 giorni, non ha ancora permesso di avere un quadro preciso sull’andamento della campagna 2013/2014. I primissimi e limitati campioni che stanno...

Vercelli, Pier Luigi Bruni consegna pannocchia di riso d'oro a Paolo CarràLa mietitura, partita in ritardo di circa 10 giorni, non ha ancora permesso di avere un quadro preciso sull’andamento della campagna 2013/2014. I primissimi e limitati campioni che stanno pervenendo alle sezioni di Ente Risi, sembrano confermare una tenuta della qualità ma una resa ad ettaro non così esaltante. E’ comunque prematuro fare previsioni di produzione come certamente non è corretto prendere a riferimento l’andamento del mercato di inizio raccolta per fare una valutazione sullo sviluppo della nuova campagna di commercializzazione…  Con queste parole, il presidente dell’ente Nazionale Risi Paolo Carrà (a sinistra nella foto, mentre riceve la Pannocchia d’oro) commenta i primi dati sul raccolto 2013. L’analisi è pubblicata su Il Risicoltore di ottobre ed è il primo allarme istituzionale di una fuga dal riso. Secondo l’Ente Risi, infatti, le superfici effettivamente investite a riso saranno probabilmente inferiori a quanto stimato a luglio “a causa del fatto che numerosi risicoltori hanno abbandonato la coltivazione”. All’interno del comparto lunghi A, i risi da interno e parboiled hanno subito un calo di investimento del 26% contro un aumento del 23% del lungo B e un aumento del 10% del tondo. “Questa campagna inizia con almeno 120.000 tonnellate di risone in meno da collocare, dato probabilmente stimato per difetto, con una resa produttiva ad ettaro, soprattutto per i risi indica, che sembra al momento in calo rispetto allo scorso anno” osserva il presidente dell’Ente Risi il quale sembra escludere problemi di collocamento anche se definisce “troppo repentina” la diminuzione di quotazioni subita all’inizio della campagna di commercializzazione dal lungo B. (27.10.2013)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI