RISICOLTORI THAI COSTRETTI AD ASSICURARSI

Pronto un piano del governo per imporre le polizze e ridurre gli aiuti di Stato al settore

tailaIl governo di Bangkok sta valutando un piano che renderà obbligatorio per i coltivatori di riso assicurare i loro raccolti; questo, a lungo andare, potrebbe alleviare il peso degli aiuti di Stato al settore risicolo. Lo riferisce il sito www.thaipbs.or.th. Secondo una fonte interna dell’Associazione delle assicurazioni (Non-Life Insurance Association) ha dichiarato che il regime di assicurazione obbligatoria sarebbe prima da applicare agli agricoltori già in debito con la Banca dell’Agricoltura e con le cooperative agricole, che coprono circa 25 milioni rai (pari a 4 milioni di ettari) di terreno agricolo riso. Il premio assicurativo è stimato a 130 baht (3,2 euro) per rai. Attualmente, sette compagnie di assicurazione stanno fornendo copertura assicurativa agricola per sette divrese tipologie di rischio: inondazione, forti piogge, siccità, tempeste o tifone, il freddo e il gelo, grandine e fuoco. Le gamme del premio assicurativo vanno da da 115 baht a 450 baht per ciascun rai. Gli agricoltori otterranno come compenso 1.111 baht (27,7 euro) per rai se i raccolti saranno devastati da uno dei sette rischi; 555 baht (13,8 euro) per rai per i danni causati da parassiti. Tuttavia, le compagnie potrebbero abbassare il premio medio a 120 baht (2,9 euro) per rai se verranno assicurati almeno 25 milioni di rai di terreno agricolo, livello ritenuto economicamente sostenibile. Ci dovrebbero poi ulteriori agevolazioni a favore degli agricoltori, che dovrebbero pagare solo una quota minima del premio.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI