ERBICIDI, PRODOTTI REVOCATI

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailRisicoltura con salto ad ostacoli. Il problema è noto. Spariscono uno dopo l’altro tutti i principi attivi più utilizzati contro le infestanti e diventa più difficile – e meno...

Risicoltura con salto ad ostacoli. Il problema è noto. Spariscono uno dopo l’altro tutti i principi attivi più utilizzati contro le infestanti e diventa più difficile – e meno remunerativo – coltivare riso in Italia. Con una mano si dà, con l’altra si toglie: il Ministero della Salute che ha autorizzato in deroga il triciclazolo, permettendo ai risicoltori di fronteggiare più serenamente il brusone, ha revocato (dal 2015) l’autorizzazione all’immissione in commercio e all’impiego di alcuni prodotti fitosanitari contenenti azoxystrobin e procloraz. Il primo principio attivo che viene attenzionato dal provvedimento è utilizzato anche nel riso ma il prodotto la cui autorizzazione è revocata non riguarda la risicoltura: questo significa che prodotti a base di azoxystrobin (come l’Amistar) continueranno ad essere regolarmente commercializzati e utilizzati anche nel 2015 e in futuro.Per leggere il provvedimento: http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2014-03-24&atto.codiceRedazionale=14A02259&elenco30giorni=trueRiguarda più da vicino i risicoltori, invece, la revoca dei prodotti contenenti procloraz: si sa infatti che questa sostanza – impiegata nella concia delle sementi – è utile nella lotta contro il fusarium. Per leggere il provvedimento: http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2014-03-24&atto.codiceRedazionale=14A02260&elenco30giorni=true . Ancora tutto da valutare l’impatto di queste misure. I prodotti revocati potranno essere commercializzati fino al 31 agosto e impiegati fino al 31 dicembre. (31.03.14) 

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI