RACCOLTO LENTO, PREZZI FORTI

L'andamento delle trattative sui risoni attraverso i giudizi dei mediatori
raccolto, mietitrebbia, foto Dell'Orto

Prezzi in aumento, soprattutto sulla varietà da Interno. Gioca a favore dell’andamento settimanale anche il mal tempo che rallenta il taglio. Sono complici di questa vivacità anche gli ultimi dati relativi all’epidemia di Covid-19? «Il Mercato è ancora contraddistinto da rialzi importanti. Ci sono piccoli aumenti sul gruppo dei Tondi in generale e sicuramente aumenti più significativi sulle varietà da ‘interno’ – ci risponde Alessandro Barberis, mediatore del vercellese (http://www.iloveriso.com) – In primis il gruppo del Carnaroli e similari, ma anche Volano, Baldo e gruppo S. Andrea hanno fatto registrare tutti quotazioni al rialzo. Fa riflettere soprattutto, ad oggi, la scarsa disponibilità di prodotto in vendita, con poche contrattazioni concluse, pur essendo in un periodo avanzato del raccolto. Soprattutto, parlando di poche vendite, il riferimento va in particolare al gruppo dei Lunghi B, per il quale, da stime in essere, si parla di una considerevole percentuale di ettari mancanti rispetto agli scorsi anni». «Siamo ormai giunti alle ultime battute del raccolto 2020. Interesse su tutte le varietà e quotazioni in ascesa – aggiunge Adelio Grassi, mediatore del novarese – I prezzi martedì erano attestati intorno a 32 € Ivato per Tondi generici; 35 ivato per Centauro ma con pagamento a 120 giorni; Indica 35€ ivato con pagamenti molto lunghi; Roma 40 € ivato; Baldo 43 ivato; Volano 47€ ivato; Carnaroli 53 € ivato; Dardo e Luna 32€ ivato».

Poca voglia di vendere

«In aumento le quotazioni dei risi da risotto. Ormai ci avviciniamo alla fine di ottobre con ancora del riso da raccogliere – conferma Stefano Pezzoni, pubblico mediatore (http://www.reschiriso.it/) –. Le contrattazioni effettive non sono molte per la poca propensione a vendere dei produttori che aspettano di poter beneficiare di ulteriori aumenti, nonostante l’atteggiamento molto prudente delle riserie. Tutta questa situazione avvantaggerà chi ha l’abitudine di importare riso, soprattutto dal Sudest asiatico, che sta offrendo il nuovo raccolto a prezzi molto interessanti, anche se già si prefigurano dei ritardi nelle spedizioni a causa di problemi di logistica. Il termometro della situazione particolare sono i sottoprodotti (rottura e grana verde) sempre richiestissimi, ma con disponibilità quasi nulla e a prezzi sostenuti». Secondo il Consorzio Vendita Risone Società Cooperativa (http://www.cvrvercelli.com): «Il mercato è condizionato da una discreta domanda per quasi tutte le varietà. L’indica è in lieve tensione ed è vendibile correntemente a 32 €, stesso prezzo dei Tondi generici e dei Ribe anche se per loro la richiesta da parte dell’industria è inferiore. Piccolo salto in avanti per il Centauro comprato a 35 €, mentre è stabile a 40 € il Selenio. Sempre vivaci i risi da interno con Barone e Sant’Andrea a 40 €, Cammeo a 42 €, Arborio a 45 € e Carnaroli a 50 €».

Scambi intensi nel Milanese

«La nuova campagna nella mia zona tra qualche giorno volgerà al termine (tempo permettendo) – afferma Giovanni Migliavacca, mediatore del milanese – La richiesta è forte su tutte le varietà e iniziano ad esserci parecchie trattative, soprattutto grazie all’aumento generale dei prezzi. Nel dettaglio il listino. I mercati di esportazione: tipo Ribe a 32€/qle; Loto e Augusto a 38€/qle; Originari a 31€/qle; Selenio a 40€/qle; Centauro 35€/qle; Lunghi B a 33€/qle; Baldo con similari a 43€/qle. I mercati da interno: Arborio, Volano e similari a 48€/qle; Roma e Barone a 40€/qle; Carnaroli a 55€/qle; S.Andrea e similari a 41€/qle. Il Vialone Nano sempre in crisi a 55€/qle. Risoni biologici: Lungo B a 70€/qle. è il più cercato; Ribe e Tondi a 70€/qle; Arborio e Carnaroli a 80€/qle. Sottoprodotti: corpettone a 418€/t; corpetto a 407€/t; mezzagrana a 400€/t; granaverde a 275€/t; farinaccio a 175€/t; pula max 2,5% a 108€/t; pula verg. max 1,7% a 129€/t; lolla a 88€/». Per Andreea Lazar, mediatrice del vercellese: «Indica a 32euro (con possibilità di trattare prezzi superiori per ritiri liberi e pagamenti lunghi); Lungo A e Crono a 32euro; Loto, Dante e Unico a 35euro; Augusto 35/37euro; Tondo 32euro; Centauro 35; Selenio 38/40; Barone 38/40; S.andrea 45; Cammeo 42; Baldo 45; Volano 50 e similari 45; Carnaroli e Caravaggio 50 mentre i similari 47/48; Vialone Nano 50. Biologico 70».

L’Associazione Risicoltori Piemontesi (http://www.risicoltori.it/) stila il suo bollettino: «Indica €. 33 pag. a 60 giorni e ritiri abbastanza urgenti e €. 35 pagamenti e ritiro in marzo; Tondi: €. 40 Selenio, €. 35 Centauro con pagamento e ritiro a febbraio, Sole e Terra €. 31 con pag. 60 giorni per ritiri urgenti, €. 32 pagamento a 90g, probabile €. 33 con pagamenti più lunghi; Lungo A: Dardo Luna e Ronaldo €. 32 con ritiri urgenti o € 33 con ritiri e pagamenti a 90g, Unico e Leonardo €. 35, Augusto €. 37; Interni: S.Andrea e Gloria €. 42, Cammeo €. 42, Barone €. 40, Carnaroli €. 55, similari Carnaroli €. 50 ma il Leonidas €. 48, Arborio e Volano € 48-50, CL388 €. 45. Risoni Bio: Indica €. 70, Tondo €. 70, Interno €. 80». Autore: Martina Fasani

 

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram, TwitterLinkedin 

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI