OSCILLAZIONI SUL MERCATO MONDIALE

Calo del 24,1% per il riso aromatico tailandese, in ripresa il parboiled, cala il Basmati pakistano
2000px-FAO_logo.svgAndamento oscillante per quanto riguarda i prezzi del riso a livello internazionale: l’indice della Fao, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’agricoltura e l’alimentazione, stilato a consuntivo del mese di settembre mostra una situazione diversificata per le varietà da esportazione inserite nella sua statistica mensile. Il record, con un calo del 24,1% rispetto ad un anno fa, spetta al riso aromatico tailandese, mentre appare in ripresa il Thai super di tipo A1 (+7,7%).  Il riso bianco tailandese, di tipo B, di seconda fascia, sale dai 402 dollari la tonnellata di settembre 2015 ai 417 $/ton del settembre 2016, con un aumento del 3,7%. Il Thai parboiled cresce ancora di più, passando da 399 dollari la tonnellata del 2015 ai 420 dollari/ton attuali (+5,2%). Il riso lungo americano è invece in diminuzione del 7,8%, passando da 488 $/ton a 449 $/ton. Il Thai 5% cresce del 3,3%, da 393 $/ton a 406 $/ton di settembre 2016, recuperando le posizioni perse in questi ultimi mesi. Il vietnamita 5% si apprezza lievemente dello 0,5%, passando da 350 $/ton a 352 $/ton. Il riso uruguaiano 5% conferma un calo significativo (-15,1%) passando da 553 $/ton a 469 $/ton. Il riso indiano 25% limita i danni al 2,6%, da 345 $/ton a 335 $/ton, mentre il pakistano 25% si stabilizza a +0,9%, da 328 $/ton a 331 $/ton. Il Thai 25%  aumenta del 4,1%, da 378 $/ton a 393 $/ton, mentre il Viet 25% è stabile (+1%) , da 332 $/ton a 335 $/ton. Continua a crescere invece il Thai A1 super, rottura di riso lavorato, che passa da  326 $/ton del settembre 2015 ai 351 $/ton dello stesso mese di quest’anno (+7,7%). Il riso medio californiano diminuisce in maniera netta, e passa da 871 $/ton a 673 $/ton, (-22,7%). La tendenza per i risi aromatici si conferma fortemente negativa: il Basmati pakistano 2% diminuisce del 14,3% a 780 $/ton da 911 $/ton di un anno fa, mentre il record negativo spetta al fragrant tailandese, con -24,1: da 1049 $/ton a 797 $/ton. A livello generale, resta sempre in discesa il prezzo medio (-8,8%): fatto 100 i prezzi medi del 2002-2004, la media generale passa da 215 del settembre 2015 ai 196  del settembre 2016: le varietà Indica rimangono più stabili, penalizzat Japonica e risi aromatici. L’Indica di alta qualità  passa da 185 a 184 (-0,7%), quello di minore qualità è in controtendenza e cresce da 186 a 189 (+1,7%). Più marcata la discesa degli Japonica, da 269 a 231 (-14,3%); analoga tendenza per le quotazioni per le varietà aromatiche: -16,7%, da 184 a 153.
Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI