MUORE GIULIA MARIA CRESPI

Anima del biodinamico con Cascine Orsine, dov'era scomparso tragicamente il figlio
Giulia Maria Crespi (https://www.cascineorsine.it)

Il 14 maggio aveva perso tragicamente il figlio (leggi l’articolo). Oggi, Giulia Maria Crespi è morta all’età di 97 anni a Milano. L’imprenditrice e fondatrice del Fai – Fondo Ambiente Italiano, classe 1923, era famosa per essersi occupata del Corriere della Sera negli anni ’60, uscendo dal cda nel 1974, quindi per l’attività in Italia Nostra e nell’ambientalismo: nel 1975 fondò il Fondo per l’ambiente italiano, del quale era presidente onoraria. Pochi sanno che era anche una delle anime del settore biodinamico, attraverso Cascine Orsine, la tenuta di Bereguardo (PV) attiva anche in risicoltura e da anni gestita dal figlio Aldo Paravicini, deceduto in maggio. I funerali si svolgeranno in forma strettamente privata. Risoitaliano si unisce al dolore della famiglia Crespi e dei tanti amici e sostenitori delle sue attività. Si può essere d’accordo o meno con le tesi dell’agricoltura biodinamica, ma oggi piangiamo un personaggio storico dell’Italia, della cultura e dell’agricoltura. Autore: Paolo Viana.

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI